Politica

Dossier Comune, Orlando si difende: "Nella relazione palesi anomalie e incongruenze"

Duro attacco del primo cittadino agli ispettori ministeriali: "Nel documento giudizi politici che nulla hanno a che vedere con la contabilità e la finanza, tanto meno con la loro regolarità formale". Relazione trasmessa al Consiglio: "Sono disponibile a riferire in Aula"

Il sindaco Leoluca Orlando

Nella relazione degli ispettori del ministero dell'Economia e delle Finanze ci sono "palesi anomalie e incongruenze". Parte da qui la difesa del sindaco Leoluca Orlando, che si dice pronto a rivolgersi "al presidente del Consiglio, al ministro dell'Economia e a quello dell'Interno".

Secondo il primo cittadino, che non esclude "ulteriori passaggi anche presso altri organi", l'analisi del documento firmato da Cesare Carassai, Ermanno Piteo e Maria Rita Longo, evidenzia "presunte contestazioni smentite dagli stessi grafici e tabelle riportati, giudizi politici che nulla hanno a che vedere con la contabilità e la finanza e tanto meno con la loro regolarità formale, riferimenti giurisprudenziali non applicabili alle fattispecie esaminate nella relazione e ancora la citazione di documenti non più validi".

La relazione integrale del Mef sul Comune di Palermo

"Nel corso della settimana - prosegue Orlando - terrò una conferenza stampa nella quale darò conto, con riferimento al contenuto della relazione, del quadro normativo, organizzativo e gestionale degli enti locali entro cui sono stati adottati tutti i provvedimenti e in quella sede sottolineerò alcune palesi anomalie contenute nella relazione del ministero".   

"Ho dato disposizione affinché sia trasmessa copia della relazione al presidente del Consiglio comunale, organo alle cui attività e competenze si fa anche riferimento nel testo, affinché valuti tempi e modalità per la discussione sul contenuto del documento ministeriale e per le eventuali decisioni conseguenti. Ovviamente sarò presente, se richiesto, ad una seduta del Consiglio. Allo stesso tempo - conclude il sindaco - ho dato mandato al segretario generale di predisporre una puntuale risposta punto per punto relativamente alle argomentazioni contenute nella relazione e alle presunte contestazioni in essa sollevate, riservandomi di adottare ogni conseguente iniziativa".


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dossier Comune, Orlando si difende: "Nella relazione palesi anomalie e incongruenze"

PalermoToday è in caricamento