Disabili, scende in campo Renzi: "Musumeci sblocchi i fondi"

L'ex premier esorta anche il senatore Pd Davide Faraone a interrompere lo sciopero della fame. Una protesta estrema, giunta al settimo giorno

Matteo Renzi

Continua lo sciopero della fame il senatore Pd Davide Faraone, che da sette giorni porta avanti la forma estrema di protesta per chiedere che la Regione eroghi tutti gli assegni di cura ai disabili. E quando dallo staff del senatore fanno sapere che la diretta Facebook non sarà effettuata per via delle condizioni di salute diventate precarie, arriva l'appello di Matteo Renzi: "A Musumeci perché firmi il decreto, a Davide perché per amore di sua figlia da oggi riprenda a mangiare".

"Dopo una settimana di sciopero della fame - spiega lo staff di Faraone in una nota - Davide ha annullato la diretta Facebook per problemi di salute. A Roma, nel pomeriggio, si è sottoposto ad un controllo medico e sono emerse criticità rispetto al suo quadro clinico. Questo è il messaggio che ha scritto su Facebook un'ora fa: 'Scusatemi, vi avevo dato appuntamento per la quotidiana diretta Facebook. Purtroppo sono molto affaticato e debole. Una settimana di digiuno e il caldo infernale di Roma non mi consentono di poter parlare con voi. Nel pomeriggio ho fatto un controllo medico e non sono, per usare un eufemismo, in perfetta forma. Conto domani mattina di recuperare e collegarmi con tutti voi. Avanti, insieme'": 

Oggi il messaggio di Renzi. "Buon compleanno al mio amico Davide Faraone ancora in sciopero della fame per chiedere alla Regione Sicilia di sbloccare i fondi della non autosufficienza. Rivolgo due appelli: a Musumeci perché firmi il decreto, a Davide perché per amore di sua figlia da oggi riprenda a mangiare".

Nei giorni scorsi a Faraone aveva replicato lo stesso presidente della Regione Nello Musumeci. "I decreti sono già pronti da settimane - ha detto - senza bisogno che il senatore Faraone portasse avanti una protesta inutile Il presidente della Regione - non ha bisogno di ricevere ultimatum, perché sta lavorando per risolvere le tante iatture lasciate dal partito di Faraone e dal governo che lui ha sostenuto fino all'ultimo giorno".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le reazioni

"La battaglia di Davide Faraone è una battaglia di civiltà che come gruppo consiliare non possiamo che sostenere in pieno. Da otto giorni il senatore del Pd sta portando avanti una lotta che ha unito tutti i cittadini che chiedono immediatamente al presidente Musumeci di sbloccare le somme per i disabili. Le polemiche politiche non ci interessano, chiediamo per le persone con disabilità grave il diritto legittimo a una vita vera, dignitosa e autonoma".  Lo affermano i consiglieri del Partito Democratico al Comune Dario Chinnici, Francesco Bertolino, Carlo Di Pisa, Rosario Arcoleo e Giovanni Lo Cascio .

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Musumeci: "Mascherine obbligatorie anche all'esterno senza la distanza di un metro"

  • Capo in lutto per la morte di Irene, giovane mamma: "Non ti dimenticheremo mai"

  • Il Covid e la paura di un nuovo lockdown, Miccichè: "Sarebbe morte Sicilia"

  • Incidente in viale Lazio, con la Vespa si scontra con un’auto: morto 15enne

  • In Sicilia nuova ordinanza anti Covid: ingressi limitati nei locali, più controlli e stretta sui migranti

  • Coronavirus, in Sicilia accertati altri 29 nuovi positivi: tre a Palermo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento