menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sicurezza sul lavoro e nuove isole pedonali: la Giunta Orlando disegna la "fase due"

Nel documento "Palermo è sicurezza" le linee guida per la programmazione degli interventi a medio e lungo periodo per lo sviluppo della città dopo l'emergenza Covid-19

Dalla sicurezza nei luoghi di lavoro alla tutela dell'ambiente e alla mobilità sostenibile, passando attraverso la lotta all'abusivismo commerciale e il rilancio della filiera corta nell'approvvigionamento dei materiali. Sono alcuni dei 17 punti contenuti in "Palermo è sicurezza", il documento presentato dal sindaco Leoluca Orlando, in conferenza stampa.

Il testo, di 42 pagine, è stato messo a punto dalla Giunta comunale all'insegna dell'hashtag "PalermoSiCura" e rappresenta lo strumento cardine per la progettazione e la programmazione degli interventi a medio e lungo periodo per lo sviluppo della città che, dopo l'emergenza Covid-19, sta affrontando la "fase 2".

Orlando: "A Palermo in tre mesi 16 morti, attualmente 27 contagiati"

"Un documento frutto di un lavoro di squadra - ha affermato Orlando - e che vedrà i singoli assessori organizzare in futuro diversi incontri per illustrare i contenuti specifici per ogni singolo settore. Palermo è sicurezza - ha aggiunto il sindaco - una città in cui nessuno deve rimanere indietro e dove il diritto alla salute è al primo posto". Tra le mosse annunciate dal sindaco quella di nuove aree pedonali: "Ne abbiamo individuate oltre cento e contribuiranno a far sì che molti quartieri superino la loro condizione di periferia".

Il documento affronta anche il tema della fruizione del mare in questa "fase 2": "Sarà importante utilizzare i grandi spazi disponibili in alcuni tratti di costa (Foro italico, spiaggia di Romagnolo, spiaggia dell'Arenella e di Vergine Maria) per spettacoli serali, da fruire, in periodo estivo, nel rispetto delle misure di distanziamento, previa intesa con gli Uffici regionali del Demanio e della capitaneria di Porto in relazione alle aree e gli specchi d'acqua di loro competenza", si legge nel documento.

La Giunta Orlando poi ribadisce che "non c'è alternativa alla mobilità sostenibile" e che l'obbligo del distanziamento interpersonale "rischia di avere come effetto l'aumento degli spostamenti sul trasporto privato". Da qui la necessità di "migliorare e diversificare l'offerta di trasporto pubblico".

Fonte Dire

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Giornali on line più letti, la classifica della piattaforma Similarweb

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento