Venerdì, 22 Ottobre 2021
Politica

Sicurezza sul lavoro e nuove isole pedonali: la Giunta Orlando disegna la "fase due"

Nel documento "Palermo è sicurezza" le linee guida per la programmazione degli interventi a medio e lungo periodo per lo sviluppo della città dopo l'emergenza Covid-19

Dalla sicurezza nei luoghi di lavoro alla tutela dell'ambiente e alla mobilità sostenibile, passando attraverso la lotta all'abusivismo commerciale e il rilancio della filiera corta nell'approvvigionamento dei materiali. Sono alcuni dei 17 punti contenuti in "Palermo è sicurezza", il documento presentato dal sindaco Leoluca Orlando, in conferenza stampa.

Il testo, di 42 pagine, è stato messo a punto dalla Giunta comunale all'insegna dell'hashtag "PalermoSiCura" e rappresenta lo strumento cardine per la progettazione e la programmazione degli interventi a medio e lungo periodo per lo sviluppo della città che, dopo l'emergenza Covid-19, sta affrontando la "fase 2".

Orlando: "A Palermo in tre mesi 16 morti, attualmente 27 contagiati"

"Un documento frutto di un lavoro di squadra - ha affermato Orlando - e che vedrà i singoli assessori organizzare in futuro diversi incontri per illustrare i contenuti specifici per ogni singolo settore. Palermo è sicurezza - ha aggiunto il sindaco - una città in cui nessuno deve rimanere indietro e dove il diritto alla salute è al primo posto". Tra le mosse annunciate dal sindaco quella di nuove aree pedonali: "Ne abbiamo individuate oltre cento e contribuiranno a far sì che molti quartieri superino la loro condizione di periferia".

Il documento affronta anche il tema della fruizione del mare in questa "fase 2": "Sarà importante utilizzare i grandi spazi disponibili in alcuni tratti di costa (Foro italico, spiaggia di Romagnolo, spiaggia dell'Arenella e di Vergine Maria) per spettacoli serali, da fruire, in periodo estivo, nel rispetto delle misure di distanziamento, previa intesa con gli Uffici regionali del Demanio e della capitaneria di Porto in relazione alle aree e gli specchi d'acqua di loro competenza", si legge nel documento.

La Giunta Orlando poi ribadisce che "non c'è alternativa alla mobilità sostenibile" e che l'obbligo del distanziamento interpersonale "rischia di avere come effetto l'aumento degli spostamenti sul trasporto privato". Da qui la necessità di "migliorare e diversificare l'offerta di trasporto pubblico".

Fonte Dire

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicurezza sul lavoro e nuove isole pedonali: la Giunta Orlando disegna la "fase due"

PalermoToday è in caricamento