Circoli della lega dei meridionali: "Permettere la coltivazione degli orti e la manutenzione del territorio"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono i Circoli della Lega Dei Meridionali capitanati da Salvatore Albelice, dal Consigliere Comunale Gallina Giovanni e da tutti i Coordinatori del territorio a chiedere una modifica alle limitazioni previste dal Dpcm del 8 marzo 2020, in particolare sul divieto di esercizio nelle aree rurali non professionali. Ieri in un confronto tra tutti i coordinatori del Movimento in versione streaming vista l’emergenza sanitaria e’ nata l’idea di chiede una modifica alle limitazioni previste dal Dpcm del 8 marzo 2020, in particolare sul divieto di esercizio nelle aree rurali non professionali. Continua Gallina chiederemo ai rappresentanti del territorio la possibilità di consentire, nei limiti del contenimento del diffondersi del virus Covid-19, l’esercizio di queste attività escludendole da quelle vietate.

Le disposizioni del Dpcm del 8 marzo 2020 non consentono la prosecuzione di queste attività, provocando una serie di disagi. A partire dalla perdita’ dei prodotti delle coltivazioni che collide in un momento in cui i Comuni, per far fronte all’emergenza sanitaria, intervengono proprio con pacchi alimentari alle famiglie. Inoltre, l’immissione di quei prodotti permetterebbe, in molte zone, di eliminare le file che ogni giorno si realizzano fuori dai negozi, Ed infine c’è il tema, non secondario, della mancanza di manutenzione dei terreni che comporterà in molti casi l’abbandono forzato di tradizioni secolari e più generalmente il rischio incendi ed emergenze ambientali

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento