Mercoledì, 28 Luglio 2021
Politica

Bilancio di previsione al palo, interviene la Regione: Comune commissariato

L'assessorato regionale alle Autonomie locali ha affidato l'incarico a Carmelo Messina, lo stesso nominato per il consuntivo 2017. Nel caso in cui Giunta e Consiglio non dovessero approvare il previsionale 2018 in tempi brevi, il commissario ad acta si sostituirà ad essi   

Palazzo delle Aquile

Dopo il consuntivo, la Regione ha disposto il commissariamento del Comune anche per il bilancio di previsione. Il documento di programmazione economico-finanziaria del 2018 doveva essere approvato entro marzo, ma Palermo - al pari di tanti altri Comuni - ha accumulato un enorme ritardo. Nella sola provincia di Palermo sono 35 i Comuni inadempienti.

E così l'assessorato regionale alle Autonomie locali ha fatto scattare una raffica di commissariamenti. A Palermo è stato inviato Carmelo Messina (già nominato per il consuntivo 2017): il commissario ad acta metterà in mora Giunta e Consiglio, sostituendosi ad essi nel caso in cui non si dovesse arrivare in tempi brevi ad esitare il previsionale 2018.   

La Giunta, ad inizio agosto, ha invece approvato il rendiconto 2017, che adesso al vaglio del collegio dei Revisori dei conti. L'ultima parola spetta al Consiglio comunale. Le difficoltà da superare riguardano i disallineamenti: il Comune ha chiesto di stralciare 70 milioni, soldi che però le partecipate reclamano. I nuovi amministratori delle aziende puntano infatti alla transazione con il Comune, cosa che farebbe slittare ancora di più i tempi per l'approvazione del consuntivo. Che si accavallano adesso con quelli del bilancio di previsione, con Giunta e Consiglio che hanno il "fiato sul collo" di un nuovo commissario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio di previsione al palo, interviene la Regione: Comune commissariato

PalermoToday è in caricamento