menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

In Sicilia una "giornata contro il razzismo", all'Ars la risposta di Forza Italia alla Lega

Presentato un ddl per l'attuazione di “interventi regionali per la promozione e lo sviluppo dei diritti umani, la cultura della pace". Calderone: "l'arma della moderazione contro il populismo esasperato di certi leader irresponsabili"

Una "giornata siciliana contro il razzismo" e iniziative per promuovere il valore dell'accoglienza. Arriva così, con un ddl presentato all'Ars, l'ennesima contrapposizione di Forza Italia alla Lega. Gli azzurri di Gianfranco Miccichè, presidente dell'Ars ma anche commissario di Fi in Sicilia, hanno presentato un disegno di legge che "non si sovrappone ai trattati o ai principi costituzionali, bensì li integra con una proposta che verte a creare le condizioni per 'Interventi regionali per la promozione e lo sviluppo dei diritti umani, la cultura della pace, la lotta al razzismo, la cooperazione all’accoglienza e alla solidarietà'”.

“In un clima di estremismi, in cui è sempre più accesa la fiamma dell’odio razziale - dice il primo firmatario Tommaso Calderone - noi di Forza Italia, animati dallo spirito di libertà che è intrinseco alla nostra storia, abbiamo deciso di depositare un ddl che possa tutelare l’uomo, aldilà della sua nazionalità, del suo colore di pelle o religione. Alla base dei principi della democrazia deve esserci il rispetto dell’essere umano in quanto tale. Penso che il clima politico di quest’ultimo periodo, inasprito dal populismo esasperato di certi leader irresponsabili, vada combattuto con le uniche armi che noi conosciamo: la moderazione. È con tali presupposti che noi di Forza Italia siamo orgogliosi di presentare un documento che auspichiamo possa diventare emblema della battaglia contro ogni forma di razzismo”.

“La lotta contro le discriminazioni – conclude il parlamentare – sarà incentivata dalla cultura della solidarietà, dal rispetto etnico e da un’adeguata informazione istituzionale che favorisca l’apertura, non la chiusura, verso altre realtà. A cominciare dall’istituzione della ‘Giornata siciliana contro il razzismo’ vogliamo che sin dall’infanzia, si possa crescere con la consapevolezza che solo la cooperazione tra popoli può arricchire la società civile, rispetto all’odio che impoverisce e crea aridità sociale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento