I saldi invernali "sorridono" ai commercianti, Cidec: "Acquisti aumentati del 7% rispetto al 2019"

Secondo l'organizzazione di categoria, il buon successo delle vendite promozionali è determinato anche dalla corretta applicazione delle regole da parte degli esercenti: "Nessuna liberalizzazione sfrenata"

"L’avvio dei saldi invernali in città è stato contrassegnato da una ripresa che, seppure non eclatante, lascia sperare in un futuro meno nefasto per il commercio". Salvatore Bivona, presidente provinciale della Cidec (Confederazione italiana esercenti commercianti) commenta gli esiti delle prime giornate di sconti in città. Secondo i dati raccolti dall’Osservatorio economico della Cidec, che ogni anno “fotografa” il trend degli acquisti sia nella stagione invernale che estiva, i ribassi che hanno preso il via lo scorso 2 gennaio avrebbero registrato a oggi un incremento pari al 7% rispetto allo stesso periodo del 2019.

VIDEO | Saldi invernali, palermitani in coda tra le vetrine: "Non sono dei veri affari..."

"Sono diversi i fattori che hanno contribuito alla riuscita dei saldi di fine stagione in corso – afferma Bivona, da sempre sostenitore della necessità di regolamentare lo shopping online per limitare i danni ai commercianti, soprattutto ai titolari dei cosiddetti negozi di vicinato – a partire dalla scelta felice di anticipare l’avvio degli sconti, proprio a ridosso dell’Epifania: ciò ha facilitato gli acquisti e ridato slancio alla voglia di comprare, sia tra i palermitani che tra i turisti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Secondo Bivona, infatti, i saldi invernali hanno registrato un’inversione di rotta tra gli stessi commercianti sotto il profilo della correttezza dei comportamenti nei confronti dei consumatori. Un vero e proprio cambiamento culturale che, secondo il presidente, si sarebbe concretizzato nell’applicazione rigorosa degli sconti: nessuna liberalizzazione sfrenata da parte degli addetti ai lavori, che hanno abbassato i prezzi osservando le regole imposte dal calendario e praticato ribassi reali, abbandonando le cattive abitudini, quali i pre – saldi , che la Cidec ha sempre stigmatizzato anche tra i propri iscritti. "Malgrado il panorama dei consumi sia complessivamente deprimente, dai commercianti arriva un bel segnale di legalità – afferma Bivona  – che la politica è chiamata a cogliere e valorizzare: nei prossimi giorni, in occasione di un tavolo di concertazione dedicato alle istanze del settore, l’organizzazione che presiedo chiederà al governo Musumeci di adottare specifici provvedimenti per agevolare il commercio fisso e ridare così nuove speranze agli operatori economici di tutta l’Isola”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stretta anti covid, ecco l'ordinanza: mascherine all'aperto, divieto di stazionare in strada

  • Virus, verso una nuova ordinanza: mascherine obbligatorie all'aperto e stretta sulla movida

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

  • Reddito di cittadinanza, per il mese di sospensione potranno essere chiesti i buoni spesa

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento