Economia

Matrimoni, il presidente di Confcommercio Sicilia: "Sostenere i tanti imprenditori del settore"

Gianluca Manenti: "Migliaia di famiglie che ruotano attorno al comparto degli eventi e del wedding sono sull’orlo del baratro, chiediamo ai deputati dell’Ars di porre la massima attenzione, durante l’esame della legge Finanziaria"

“Migliaia di famiglie che ruotano attorno al settore degli eventi e del wedding sono sull’orlo del baratro, chiediamo ai deputati dell’Ars di porre la massima attenzione, durante l’esame della legge Finanziaria, sulla necessità di sostenere i tanti imprenditori del settore che sono stati tra i più penalizzati dalla pandemia, essendo stati costretti a bloccare la loro attività per un anno intero, con piccole eccezioni in estate”. Lo ha detto il presidente di Confcommercio Sicilia, Gianluca Manenti.

“In commissione Bilancio - aggiunge - è stato approvato un emendamento che prevede il riconoscimento di un contributo a fondo perduto per il pagamento dei canoni di locazione e delle varie utenze - previa presentazione di documentazione - fino a un massimo di 30.000 euro a impresa. In tutto si tratterebbe di tre milioni di euro che peraltro non graverebbero sul bilancio della Regione perché recuperabili da fondi extraregionali e del Poc”. 

“Una misura che riteniamo indispensabile per una boccata di ossigeno a chi peraltro non ha alcuna responsabilità sul blocco delle proprie attività. Dietro le imprese, ci sono migliaia di professionisti che hanno perso il lavoro senza aver potuto usufruire degli ammortizzatori sociali”. 

L’emendamento approvato in commissione Bilancio viene salutato favorevolmente anche da Maurizio Cosentino, presidente di Assocom Confcommercio Palermo, per il quale il provvedimento offre "una 'ciambella di salvataggio' alle tante imprese che lavorano nel settore degli eventi e del wedding", ed "è probabilmente l’ultima ancora di salvezza per migliaia di professionisti del settore che a causa della pandemia non hanno più potuto lavorare e che sono stati sostanzialmente dimenticati da tutti i provvedimenti nazionali di sostegno economico. Le perdite certificate, nell’ultimo anno, oscillano tra il 70 e il 100%”.

"Ci auguriamo  - aggiunge Cosentino - che quest’ultima chance non si trasformi in una illusione e confido nel senso di responsabilità dei deputati regionali che affronteranno questa questione nell’ambito dell’esame della Legge Finanziaria. Ci sono migliaia di persone in tutta la Sicilia, con le loro famiglie, che non possono più aspettare e che non sono disposte ad aspettare ulteriori promesse. E’ un momento drammatico, che necessita di attenzione e aiuto”.

Articolo aggiornato il 9 marzo 2021 allew ore 15,01 // Aggiunta dichiarazione di Maurizio Cosentino

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Matrimoni, il presidente di Confcommercio Sicilia: "Sostenere i tanti imprenditori del settore"

PalermoToday è in caricamento