Cresce il fronte del "No" alla Ztl: città cosparsa di volantini con i volti di Orlando e Catania

L’azione è rivendicata dalla pagina Facebook “Palermo merita di meglio”. Per i promotori della protesta, la reintroduzione della zona a traffico limitato e le strisce blu "fortemente volute dal sindaco e dall’assessore fungono solo ed esclusivamente da pizzo"

Centinaia di volantini raffiguranti il sindaco Leoluca Orlando e l’assessore all’Urbanistica e alla Mobilità Giusto Catania sono stati lasciati sotto i tergicristalli delle auto posteggiate in centro contro la riattivazione delle strisce blu e della Ztl che (10 mila multe nella sola prima settimana). L’azione è rivendicata dalla pagina Facebook “Palermo merita di meglio”.

"Non possiamo tollerare questa gestione usuraia della Ztl - dicono i promotori della protesta - Le delle strisce blu durante un periodo così negativo per la nostra città: l’assenza di turisti, la chiusura di molte attività in centro a causa del lockdown e i trasporti pubblici ben lontani dall’essere efficienti sono solo alcuni problemi che non permettono a Palermo di tornare alla Ztl ed alle strisce blu. Queste misure fortemente volute dal sindaco e dall’assessore Catania fungono solo ed esclusivamente da pizzo. La Ztl con i suoi pass e la validità delle strisce blu anche dalle 14 alle 16 altro non sono che tasse inventate per fare cassa, per mettere una pezza alle gravi incapacità dell’amministrazione nel gestire a livello economico una città che non può e non deve basare le proprie entrate sulle multe".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gli organizzatori della protesta rincarano la dose: "E’ oltremodo stucchevole, poi, come l’assessore Giusto Catania oggi paladino indefesso della Ztl estesa anche alle ore notturne fosse contrario a questo genere di misure nel 2008, arrivando a esprimere giudizi anche ruvidi contro l’allora sindaco Cammarata in riferimento proprio alla Ztl ' se il sindaco di Palermo non riesce nemmeno a partecipare al Festino di Santa Rosalia e fugge perché è incapace di affrontare le manifestazioni contro le tasse inventate per fare cassa vuol dire che è delegittimato anche dal popolo che lo ha eletto'. Ecco, lo invitiamo a tornare indietro sui suoi passi e smettere i panni dello strozzino che oggi appare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • La denuncia: "Un positivo è uscito dalla Missione di Biagio Conte e ha attraversato tutta Palermo"

  • Pizzaiolo positivo al Coronavirus, chiuso lo storico panificio Graziano

  • Corso Calatafimi, si sente male mentre passeggia in strada: morto un uomo

  • Ragazzo scomparso da 11 giorni, l'angoscia della famiglia: "E' uscito a piedi e non è più rientrato"

  • "Gestiva il pizzo a Ballarò", arrestato dopo due mesi di latitanza Alfredo Geraci

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento