Castelbuono ora è paese 'protetto': ecco la videosorveglianza

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Castelbuono, in provincia di Palermo, in Sicilia, tra i più caratteristici 'Borghi autentici d'Italia', sulle pendici del colle Milocca, conta circa 9mila abitanti e un flusso di circa 500.000 turisti all'anno grazie a diversi argomenti di attrattività, in primo luogo la produzione della preziosa manna ottenuta dalla corteccia del frassino. La manna infatti è un prodotto tipico siciliano, riconosciuto nell'elenco dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT). L'amministrazione comunale, per garantire maggiore sicurezza alla comunità, ha installato un sistema di video sorveglianza e analisi dati di Sunell Italia con telecamere ad alta risoluzione e ricerca delle immagini evoluta. Inizalmente, si è intervenuti per il controllo dei 3 varchi di accesso al paese, al fine di monitorare le targhe di tutti gli automobilisti in entrata ed uscita, e nelle maggiori piazze e del cimitero.

I punti strategici dove sono stati installati gli impianti sono piazza Matteotti, piazza Castello, piazza Margherita, piazza Minà Palumbo, largo della Parrocchia, Cimitero e Parco delle rimembranze. Il lavoro è stato eseguito dalla MA.COR. SRL di Palermo.

"L'esigenza - spiega l'assessore al Turismo-Ambiente-Attività produttive-Protezione Civile-Reti Dario Guarcello - era di un maggior controllo del traffico automobilistico e più in generale del territorio per tutelare la convivenza civile, la sicurezza anche fisica dei cittadini e dei turisti e debellare gli atti di vandalismo, l'abbandono di rifiuti e ogni altro comportamento illegale e non consono all'immagine che Castelbuono ha e vuole avere in Italia e all'estero. Sicuramente proporre al mondo una meta vivace, rilassante e in sicurezza è una garanzia anche per i turisti che ogni anno portano ricchezza alla nostra bella comunità. In futuro saranno installate altre telecamere in altri luoghi del paese in modo da avere una visuale completa sulla vita pubblica. La nostra gente si vuole sentire protetta, ecco perché è molto soddisfatta di questo investimento". 

Spiega Piero Marsala di Sunell Italia: "Per queste esigenze, abbiamo selezionato e installato delle Speed Dome con Autotracking e videoanalisi perché grazie alle loro forme compatte e dalla forma simile a un elemento di illuminazione, abbiamo potuto mantenere un basso e piacevole impatto estetico, pur integrando le avanzate funzionalità di discriminazione veicolo o essere umano con funzione di inseguimento automatico dell’oggetto definito; a questo si aggiunge (tra le altre) la possibilità di segnalare automaticamente alle autorità competenti oggetti abbandonati, oggetti rimossi, bighellonaggio singolo o multiplo, zone in cui non è possibile parcheggiare veicoli, velocità non consentite ai veicoli e definire delle aree di intrusione dove non debbano transitare persone o veicoli, in base alle situazioni. Inoltre nei tre principali varchi di accesso al Comune, sono state installate altre tre telecamere di lettura e riconoscimento targa con gestione white e black list, ovvero la possibilità di definire le targhe non soggette a controllo (white list) e quelle segnalate dalle autorità magari per furto vettura (black list). Il sistema è in grado di archiviare tutti i passaggi di veicoli italiani ed esteri e, in base ai parametri impostati, di segnalare il passaggio di una specifica targa. Quest’ultima potrà essere facilmente ricercata dall’operatore all’interno del database di immagini registrate semplicemente inserendo il numero di targa nell’apposita maschera con ulteriori filtri di affinamento, se necessario. L’alta tecnologia delle telecamere per il riconoscimento targa verrà affiancata, per ogni punto, da altrettante telecamere antivandalo per la visione contestuale della scena, con l’ulteriore aggiunta di una video analisi spinta, che permetterà la discriminazione tra uomo e veicolo, la generazione di allarmi in base a velocità anomala, presenza sospetta, oggetto rimosso, oggetto inatteso, contromano e tante altre utili, affidabili e innovative funzionalità".

Conclude l'assessore Guarcello: "L'ultizzo di questi strumenti all'avanguardia ci permette di acquisire numerosi dati per sanzionare puntualmente i comportamenti illeciti, in aiuto così anche alle Forze dell'Ordine, e al contempo le telecamere risultano molto efficaci come prevenzione per dissuadere dal tentare di porre in atto scelte sconvenienti".

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento