menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Virus, sequestrate 75 mila mascherine: "Nessuna info su tracciabilità e conformità"

E' l'esito dei controlli effettuati dal Nucleo di polizia economico-finanziaria in cinque aziende che operano tra Bagheria e Palermo. Sanzionati e segnalati alla Camera di commercio i cinque imprenditori

Oltre 75 mila mascherine sequestrate dalla guardia di finanza a cinque aziende che operano tra Palermo e Bagheria. E’ il risultato delle verifiche effettuate dai militari del Nucleo di polizia economico-finanziaria nell’ambito dei controlli sull’osservanza della normativa in materia di prezzi e sicurezza dei prodotti utilizzati per combattere la pandemia del Coronavirus. I titolari delle società sono stati segnalati alla Camera di commercio e sanzionati.

Secondo quanto ricostruito dalle fiamme gialle le mascherine sequestrate, di tipo Ffp2, "erano state poste in vendita - si legge in una nota - in violazione delle disposizioni contenute nel Codice del consumo nonché della normativa europea sulla sicurezza dei prodotti in materia di dispositivi di protezione individuale secondo cui i prodotti devono recare la marcatura CE nonché essere accompagnati da istruzioni facilmente comprensibili dai consumatori".

L’attività è frutto di controlli mirati alla verifica delle corrette modalità di commercializzazione di mascherine e dispostivi di protezione individuale. "Continuano, incessanti, i controlli delle fiamme ialle in tutta la provincia palermitana, al fine di controllare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’Autorità governativa nonché contrastare possibili speculazioni o insidie alla sicurezza derivanti dalla commercializzazione di materiale non conforme alle norme", si legge in una nota.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento