“Occupiamo l'Assemblea regionale” I forconi tornano a fare paura

Dopo i blocchi che poco più di un mese fa hanno messo in ginocchio la città è prevista una nuova manifestazione per domani. Ferro a PalermoToday: "Giovedì sarà il turno della raffineria di Priolo"

Manifestazione dei Forconi @Tm News-Infophoto

Tornano i Forconi. Dopo i blocchi che poco più di un mese fa hanno messo in ginocchio la città è prevista una nuova manifestazione per domani. “Vogliamo entrare nel Palazzo dell’Assemblea regionale siciliana per occuparlo – ha dichiarato Mariano Ferro, leader del movimento, a PalermoToday -. E se questo non sarà possibile allora quel Palazzo lo accerchieremo, non entrerà un solo deputato, questo è certo”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parlando con Ferro la domanda sorge spontanea: ci saranno nuovi blocchi che coinvolgeranno anche i distributori di carburante? "Giovedì occuperemo la raffineria di Priolo. Non ecludiamo nulla, ma nulla è ancora deciso. I blocchi saranno possibili, ma cercheremo di non danneggiare la cittadinanza e la Sicilia più in generale. Rialzeremo la posta e questo – aggiunge Ferro - sarà solo la logica conseguenza della mancanza di risposte e di considerazione nei confronti delle esigenze che abbiamo manifestato. Abbiamo ricevuto attacchi, quelli sì, ma non risposte”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Straordinario ritrovamento a Caltavuturo: scoperta strada del secondo secolo Dopo Cristo

  • Coronavirus, altri 65 nuovi casi in Sicilia: Palermo la provincia più colpita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento