Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Oreto-Stazione / Piazza Giulio Cesare

Stazione Centrale, passeggero senza biglietto si scaglia contro gli agenti: arrestato 

L'uomo, extracomunitario, pretendeva di salire a bordo del treno diretto da Palermo a Termini Imerese. E' finito in manette con l'accusa di oltraggio a pubblico ufficiale. Denunciato anche un pregiudicato per furto di rame

Era privo di documenti di viaggio, ma pretendeva di salire a bordo del treno diretto da Palermo a Termini Imerese. Si è imbattuto però in una pattuglia della polizia ferroviaria impegnata in alcuni controlli preventivi alla stazione Centrale che gli ha impedito di partire. Cosa che non gli è andata giù. L'uomo, un cittadino libico di 27 anni, senza fissa dimora e già destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio italiano, ha iniziato prima ad inverire contro i passeggeri ed il personale ferroviario e poi si è scagliato contro gli agenti della Polfer che, dopo una breve colluttazione, sono riusciti a bloccarlo e a condurlo presso gli uffici di polizia. La furia del giovane non si è placata nemmeno lì: il 27enne ha danneggiato una porta, procurandosi abrasioni e lesioni. Si è calmato solo con l’intervento del personale del 118.

Lo straniero, terminati gli accertamenti del caso, è stato arrestato per i reati di resistenza, lesioni ed oltraggio a pubblico ufficiale, nonché danneggiamento e detenzione di monete contraffatte, aveva con sè una banconota da 50 euro falsa. 

Sabato mattina, nel corso dei rituali controlli, la Polfer ha denunciato per furto di rame un pregiudicato romeno, senza fissa dimora. E' stato notato da una pattuglia a bordo del treno mentre, nella zona di Brancaccio, era intento a smontare cavi di rame. Gli agenti a bordo del convoglio hanno allertato i colleghi in servizio a Palermo Centrale che, giunti sul posto hanno inseguito e rintracciato l’uomo in piazza Scaffa. Il romeno aveva con sè ancora parte della refurtiva rubata poco prima: circa 4,5 Kg di matasse di rame. Quest’ultima, insieme a circa 30 metri di “oro rosso” trovato già sguainato sul posto, è stata restituita. S.G.C., queste le iniziali dell'uomo, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di furto. Il rame oggetto di furto non faceva parte di circuiti attualmente in uso alle ferrovie quindi non ci sono state ripercussioni sul traffico ferroviario e sulla sicurezza dei trasporti.
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stazione Centrale, passeggero senza biglietto si scaglia contro gli agenti: arrestato 

PalermoToday è in caricamento