Cronaca

Rissa tra detenuti all'Ucciardone: clima incandescente in carcere

La lite - che ha visto protagonisti alcuni palermitani e altri detenuti immigrati - è avvenuta nei corridoi e nelle celle: "Prendere provvedimenti urgenti di carattere disciplinare e trasferire le persone coinvolte"

Una rissa è divampata tra alcuni detenuti palermitani e immigrati negli scorsi giorni nel carcere Ucciardone. A renderlo noto è stato il segretario regionale del sindacato Ugl polizia penitenziaria Maurizio Mezzatesta. La lite è avvenuta nei corridoi e nelle celle. L’intervento tempestivo del personale di polizia penitenziaria ha evitato il peggio.

"Chiediamo al Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria di prendere provvedimenti urgenti di carattere disciplinare e penale, e contestualmente trasferire le persone coinvolte - dice Mezzatesta - tutelando quella parte di detenuti, che con enormi sacrifici pian piano, seguendo le linee guida dell’amministrazione penitenziaria credono avendolo dimostrato al recupero. Ci vuole un mediatore culturale per poter gestire i detenuti straniere che per le loro origini, culture e difficoltà linguistiche spesso si trovano in enorme difficoltà". La direttrice del carcere Rita Barbera conferma la rissa, che comunque è rientrata subito.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa tra detenuti all'Ucciardone: clima incandescente in carcere

PalermoToday è in caricamento