rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca Sferracavallo

Rifiuti, "sporcaccioni" in azione a Sferracavallo: il sindaco li mette alla gogna social

Il primo cittadino Leoluca Orlando ha pubblicato le foto che ritraggono due persone che gettano irregolarmente i rifiuti nei cassonetti. Per loro è scattata una segnalazione all'autorità giudiziaria

"Sporcaccioni" immortalati mentre scaricano irregolarmente rifiuti nei cassonetti e smascherati sui social direttamente dal Sindaco. Sono due le persone pizzicate nella zona di Sferracavallo e denunciate all’autorità giudiziaria grazie alle foto scattate da qualche residente stanco di vedere le strade invase dai rifiuti.

"Oggi pomeriggio - aggiunge il sindaco Leoluca Orlando - ho convocato una riunione con il vicesindaco e il comandante della polizia municipale per fare il punto della situazione e commentare i primi dati che emergono sull'organizzazione criminale che sta dietro allo smaltimento illecito dei rifiuti a Palermo. Ne vedrete delle belle".

Oltre alla denuncia il primo cittadino ha voluto dare un consiglio ai palermitani: "Suggerisco a tutti coloro che amano la nostra città di non affidare i propri rifiuti a ‘sbarazzo magazzini’ di dubbia legalità. Rivolgetevi alla Rap oppure consegnateli direttamente alle isole ecologiche mobili o ai centri di raccolta comunali".

Prosegue così la battaglia dell’Amministrazione comunale per contrastare l’emergenza rifiuti. Un problema per il quale neanche la Santuzza è riuscita nel miracolo. Il Comune infatti aveva promesso di ripulire le strade e far rientrare l’emergenza entro il Festino ma così non è andata. Diversi i motivi del flop tra cui gli incendi a Bellolampo, i guasti all’impianto di Tmb e di sei pale meccaniche e, dulcis in fundo, il mancato rispetto delle norme da parte dei cittadini che gettano i rifiuti fuori orario o che si ostinano a non fare la raccolta differenziata.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, "sporcaccioni" in azione a Sferracavallo: il sindaco li mette alla gogna social

PalermoToday è in caricamento