rotate-mobile

VIDEO | Il sorriso di Falcone e Borsellino e gli anni delle stragi, gli scatti di Tony Gentile riconsegnano il Teatro Garibaldi alla città 

Dopo quattro anni di chiusura, alla vigilia del 23 maggio riapre il teatro di piazza Magione con una mostra che richiama alla memoria la protesta dei lenzuoli appesi ai balconi dai cittadini per dire "no" alla mafia. Sarà visitabile fino al 9 luglio. Poi gli spazi saranno utilizzati per esposizioni, performance e spettacoli

Il sorriso iconico di Falcone e Borsellino e gli anni delle stragi immortalati dal fotoreporter Tony Gentile riconsegnano alla città il Teatro Garibaldi. Dopo quattro anni di chiusura, alla vigilia del 23 maggio riapre il teatro di piazza Magione con una mostra che richiama alla memoria la protesta dei lenzuoli appesi ai balconi dai cittadini per dire "no" alla mafia. Sarà visitabile fino al 9 luglio. Poi gli spazi saranno utilizzati per esposizioni, performance e spettacoli. 

Riapre il Teatro Garibaldi, alla Kalsa rinasce lo spazio che fu quartier generale di Manifesta

"L’inaugurazione della mostra fotografica 'Luce e memoria' - dice il sindaco Roberto Lagalla - segna il momento di rinascita, dopo quattro anni di abbandono e degrado, del Teatro Garibaldi. Restituirlo alla città, immaginandolo come un altro polmone per eventi culturali, è un altro impegno mantenuto da questa amministrazione. E non c’è occasione più significativa ed evocativa di quella del ricordo delle stragi di mafia per l’inizio di una nuova stagione e di una nuova vita. Tutto è stato realizzato grazie all’impegno tra le istituzioni con le Vie dei Tesori e con il fotoreporter e artista Tony Gentile in tempi strettissimi. Questo significa che, quando crede nelle cose, la pubblica amministrazione le cose può farle. È un esempio che dobbiamo adottare per altre circostanze, oltre a questa significativa che oggi inauguriamo".

La mostra - organizzata dalla Fondazione Le Vie dei Tesori e dal Comune di Palermo-assessorato alla Cultura su progetto della Fondazione Tricoli, realizzata con il supporto dell’Ars, dell’assessorato regionale ai Beni culturali, di Confcommercio Palermo, del Cresm, dell’Ersu – sarà visitabile ogni giorno dal martedì al giovedì dalle 11 alle 19; da venerdì a domenica dalle 11 alle 21. 

Video popolari

PalermoToday è in caricamento