Acquasanta, il Comune revoca l’ordinanza di pedonalizzazione

La decisione dopo un incontro tra i commercianti e gli assessori Barbera e Giuffrè. Il presidente dell'ottava Circoscrizione, Frasca Polara: "Non è un fallimento, porteremo avanti altre proposte"

Da sinistra: Giuseppe Barbera, Marco Frasca Polara e Tullio Giuffrè durante il confronto

Isola pedonale revocata all’Acquasanta. Dopo due giorni di proteste contro la chiusura al traffico nelle ore serali, mercoledì pomeriggio commercianti e residenti si sono incontrati con gli assessori Tullio Giuffrè (Mobilità) e Giuseppe Barbera (Vivibilità), insieme con i consiglieri ed il presidente dell’ottava Circoscrizione, Marco Frasca Polara, che in questi giorni ha svolto il ruolo di filtro istituzionale.

TAVOLO TECNICO. Una delegazione di commercianti e residenti dell’Acquasanta si è recata nei locali dell’ottava Circoscrizione per trovare un dialogo con l'amministrazione comunale e per esporre le proprie esigenze. Un confronto durato circa un’ora, con toni piuttosto tranquilli e mai sopra le righe. “Noi lavoriamo solo coi clienti di passaggio”, ha spiegato uno dei commercianti. “Aspettiamo tutto l’anno che arrivi l’estate per lavorare – aggiunge un altro – se ci chiudete via Gulì in questo modo ci affossate”. Poi arriva la proposta di Giovanni Sancarlo, uno dei residenti: “Troviamo una soluzione: chiudiamo al traffico soltanto la piazza e cerchiamo il modo di portare la gente all’Acquasanta, organizzando qualche evento e offrendo qualcosa che al momento manca. Altrimenti che senso ha chiudere tutto se non c’è niente?”. Gli fa eco il titolare di un negozio: “Noi siamo i primi a voler ravvivare la zona, ma facciamolo nel modo giusto, senza essere penalizzati”.

“Le proposte ascoltate sono legittime”, ha detto l’assessore Giuffrè, “le proteste dei giorni scorsi no – aggiunge - perché non sono il modo corretto per avanzare proposte”. L’assessore Barbera sottolinea: “L’Acquasanta va valorizzata. E’ interesse di tutti che tra 5 anni non ci sia solo una gelateria, una polleria e un bar, ma molti di più. Lavoriamo in quella direzione e per noi è la strada da seguire: nessuno ha la bacchetta magica per risolvere i problemi dopo pochi giorni e serve un percorso comune tra l’amministrazione e chi vive nella zona”. 

PROVVEDIMENTO REVOCATO. Nel tardo pomeriggio è arrivato, un po’ a sorpresa, il comunicato del Comune che annunciava la revoca della pedonalizzazione: “A seguito dell'incontro svoltosi oggi presso l'VIII Circoscrizione – si legge nella nota – l'Amministrazione comunale ha preso atto delle dichiarazioni dei commercianti della zona, secondo cui gli attuali livelli di vendita al dettaglio sono ottimali e la qualità della vita dei residenti è ottimale. Non possiamo che prendere atto – continua - del fatto che i commercianti e i residenti hanno ritenuto inutili gli interventi volti a valorizzare il potenziale turistico della borgata, chiedendo in modo unisono e a gran voce che sia lasciato il transito libero ai veicoli a motore. Abbiamo quindi deciso – conclude - di revocare l'ordinanza di pedonalizzazione”.

REAZIONI. Il primo a commentare la decisione è il presidente della Circoscrizione, Frasca Polara, sempre molto presente e attivo sul territorio, uno di quelli che ci ha messo la faccia sin dal primo momento: “La revoca del provvedimento non è un fallimento, perché il consiglio che presiedo si è espresso per aiutare questa realtà locale a rilanciarsi. Porteremo avanti altre proposte, insieme con chi vive all’Acquasanta, già dalla seduta che ho convocato domani (oggi per chi legge, ndr)”. Il titolare della gelateria Blend, Giacomo Licata si dice soddisfatto per la revoca del provvedimento ma sottolinea: “Adesso il Comune non ci abbandoni solo perché non eravamo d’accordo con il loro progetto. Se le nostre condizioni lavorative fossero state ottimali, come si legge nel comunicato, avremmo chiesto noi stessi la pedonalizzazione. Ma non è così, purtroppo. Questo non era il modo per aiutare la nostra economia. Noi commercianti vogliamo la collaborazione del Comune, per cercare insieme la soluzione migliore per rilanciare l’Acquasanta”. Favorevole alla revoca anche Giuliano Forzinetti, consigliere di Circoscrizione: "Ho constatato in prima persona, in questi giorni, che i disagi dei commercianti avevano motivazioni concrete. Adesso bisogna trovare un modo per valorizzare al meglio questo quartiere".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trabia, matrimonio da incubo: sposa investita dalle fiamme durante il flambè di benvenuto

  • Tragico incidente in via Roma, scontro auto-moto: un morto

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento