Lercara, morto il giovane accoltellato dal cugino dopo una lite

Agostino Greco è deceduto nel pomeriggio all'ospedale Civico dov'era stato trasportato venerdì. Tropp gravi le ferite al polmone sinistro, a nulla è servita l'operazione. L'aggressore in carcere con l'accusa di omicidio

Non ce l'ha fatta Agostino Greco, il ragazzo di 24 anni accoltellato venerdì scorso dal cugino, Giuseppe Greco, a Lercara Friddi. Troppo gravi le ferite al polmone sinistro, che fin da subito avevano indotto i medici a considerare gravissime le condizioni del giovane. Operato nella stessa serata di venerdì, il ragazzo è morto questo pomeriggio all'ospedale Civico, dove era arrivato in elisoccorso. All'origine del aggressione ci sarebbe una lite maturata in ambito familiare. Il giovane cugino, fermato dai carabinieri, è in carcere con l'accusa di omicidio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lite dopo gli insulti alla moglie, sparatoria allo Zen: fermato un pregiudicato

  • Zona via Belgio, si suicida lanciandosi dal quarto piano: paura davanti a una scuola

  • Si cercano portalettere, Poste Italiane assume anche a Palermo

  • Allo Zen si torna a sparare, 48enne grave in ospedale

  • Falliscono colpo in casa e si "imbucano" a veglia funebre per evitare i carabinieri, 2 arresti

  • Detenuto suicida in carcere, indagata per omicidio colposo la direttrice del Pagliarelli

Torna su
PalermoToday è in caricamento