Martedì, 28 Settembre 2021
Incidenti stradali

L'incidente alla vigilia di Natale, morto uno dei titolari dell'agenzia funebre Alfano

Salvatore, 63 anni, era ricoverato in gravi condizioni da più di tre mesi all'Ics Maugeri di Sciacca. La mattina del 24 dicembre aveva perso il controllo del suo scooter in viale Regione andando a sbattere contro un lampione. Il ricordo di chi lo conosceva: "Se ne va una persona eccezionale"

Non ce l’ha fatta Salvatore Alfano, 63 anni, titolare insieme al fratello dell'omonima agenza di pompe funebri in piazza Principe di Camporeale. Totò, così lo chiamavano tutti, era ricoverato all'ospedale di Sciacca da fine dicembre dopo che la vigilia di Natale era rimasto vittima di un incidente con il suo scooter nella corsia lateriale di viale Regione, non lontano corso Calatafimi. Mentre era in sella al suo Honda Vision avrebbe perso il controllo schiantandosi contro un lampione. 

Già dopo i primi soccorsi la sua situazione clinica era apparsa molto delicata, come confermato poi dagli esami all'ospedale Civico che avevano evidenziato un trauma cranico e alcune lesioni a livello neurologico. Dopo qualche giorno in terapia intensiva era stato trasferito all'Ics Maugeri di Sciacca. Durante il ricovero i medici lo hanno tenuto sott’osservazione e qualche settimana un timido segnale di ripresa aveva anche nutrito le speranze dei familiari. Nelle ultime ore però la situazione sarebbe precipitata fino a decesso registrato intorno alle 13,30.

Salvatore Alfano-2"Totò era una persona eccezionale", racconta chi lo conosceva. Chiunque lo abbia frequentato lo descrive come una persona che si metteva sempre a disposizione di tutti e che faceva un sacco di bene senza cercare le luci dei riflettori. Salvatore gestiva da anni, insieme al fratello Giuseppe, un'agenzia funebre nota in città. "E’ stato un figlio, fratello, marito, padre, nonno - ricorda Giuseppe a PalermoToday - esemplare e un grande imprenditore della realtà palermitana. Persona amata da tutti per la sua saggezza e generosità". Il 63enne lascia la moglie Rosy e i figli Doriana, Mimmo e Francesco. 

A indagare sull’incidente il personale della sezione Infortunistica che quel martedì mattina eseguirono i rilievi e raccolsero dall’asfalto il casco e gli occhiali volati dal viso di Alfano nella caduta. Secondo le indagini non risulta nessun altro mezzo coinvolto. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'incidente alla vigilia di Natale, morto uno dei titolari dell'agenzia funebre Alfano

PalermoToday è in caricamento