L'auto va in fiamme, tentano di domare il fuoco a mani nude: polizia salva padre e figlio

La vettura era parcheggiata all’ingresso della stazione metropolitana “Francia”. E' risultato provvidenziale l'intervento degli agenti: "La macchina poteva esplodere da un momento all’altro perché alimentata da un impianto a gas Gpl"

Un'auto in fiamme, il tentativo di domare il fuoco a mani nude, il rischio esplosione. E' risultato provvidenziale ieri pomeriggio l'intervento della polizia ferroviaria di Palermo, che nel corso di un servizio di pattugliamento della linea ferroviaria da e per l’aeroporto di Punta Raisi, ha tratto in salvo due uomini, padre e figlio, di 55 e 27 anni, che stavano disperatamente cercando di spegnere l’incendio della propria auto parcheggiata all’ingresso della stazione metropolitana “Francia”.

"I due uomini - raccontano dalla questura - a mani nude stavano cercando di domare le fiamme divampate nella parte posteriore dell’auto e, per farlo, non avendo altri mezzi a disposizione, hanno cercato di strappare pericolosamente le parti in plastica incendiate. Gli agenti sono immediatamente intervenuti in loro soccorso facendoli allontanare dall’auto, che sarebbe potuta esplodere da un momento all’altro, poiché alimentata da un impianto a gas Gpl; subito dopo, utilizzando l’estintore in dotazione alla vettura di servizio, hanno domato l’incendio che nel frattempo si era propagato anche all’interno del portabagagli".

Una volta domato il fuoco, gli uomini della polizia ferroviaria, per evitare che le fiamme potessero riprendere vigore, magari alimentate da un cortocircuito, hanno staccato i cavi della batteria ed assicurato la chiusura della bombola a gas. "Infine, gli agenti hanno richiesto l’intervento dei vigili del fuoco, per accertarsi che non ci fossero ulteriori pericoli - concludono dalla questura - mentre i due feriti, con gravi ustioni sia alle mani che al viso, sono stati accompagnati da un parente, nel frattempo arrivato sul posto, al reparto Ustioni del Policlinico. Un intervento provvidenziale, quello della Polfer, che ha scongiurato conseguenze ben più gravi visto che il drammatico evento è accaduto all’ingresso di una stazione metropolitana ad alta frequentazione di pendolari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: in Sicilia negozi chiusi la domenica e nei festivi

  • Sottopassi di viale Regione chiusi, allagamenti e spiaggia "sparita": Palermo dopo una notte di maltempo

  • "Caricate i posti o la Sicilia diventa zona rossa": bufera per l'audio del dirigente della Regione

  • Dal nuovo Riina al nipote di Michele Greco, boss ballano la techno: spot shock di Klaus Davi

  • Tamponi nelle scuole, l'Asp rende noto il calendario: ecco gli istituti coinvolti

  • Incidente al drive in della Fiera, malore dopo il tampone: marito e moglie con auto contro il muro

Torna su
PalermoToday è in caricamento