Caso Virgin, il commento della società sul dissequestro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Prendiamo atto della decisione del gip che ha disposto il dissequestro della struttura concessa in locazione alla Virgin Active spa in quanto è stata confermata la insussistenza di alcun rischio di crollo della stessa. Ribadiamo che, ove gli accertamenti tecnici fossero stati effettuati in contraddittorio con la Euro Real Estate spa proprietaria dell'immobile, la stessa avrebbe fornito i chiarimenti e la documentazione utile alla corretta ricostruzione dell'iter amministrativo. Le diverse scelte procedurali operate dall'autorità giudiziaria hanno comportato la privazione all'utenza di una struttura sportiva primaria ed un grave danno economico e di immagine alle società. Peraltro la Euro Real Estate spa, al fine di apportare le ristrutturazioni necessarie all'immobile, si è rivolta a qualificati professionisti che hanno ritenuto percorribile l'iter della Dia rispetto a quello del permesso di costruire. Tale iter è stato condiviso dai competenti organi comunali e regionali senza che alcuna osservazione o censura venisse mossa e conclusa con l'attestazione di agibilità. Confidiamo pertanto che all'esito del procedimento in corso verrà definitivamente accertata la legittimità della ristrutturazione edilizia effettuata.

Torna su
PalermoToday è in caricamento