Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Coronavirus, aziende e sindacati in coro: "Il trasporto pubblico locale va sospeso"

Lo chiedono alla Regione le associazione datoriali Asstra e Anav e i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal e Ugl Trasporti "per garantire la salute di autisti e cittadini-utenti" rispetto a potenziali contagi da Covid-19

Sospendere con effetto immediato e per cause di forza maggiore le corse delle linee urbane ed extraurbane del trasporto pubblico locale. E' quanto chiedono alla Regione le associazione datoriali del Tpl Asstra e Anav e i sindacati Filt Cgil, Fit Cisl, Uil Trasporti, Faisa Cisal e Ugl Trasporti "per garantire la salute degli autisti e dei cittadini-utenti" rispetto a potenziali contagi da Coronavirus.

"Mancano mascherine e guanti", preoccupazione tra gli autisti Amat

La richiesta arriva in applicazione del punto 5 decreto del presidente del Consiglio dei ministri, che assegna proprio alla Regione la facoltà di sospendere i servizi di trasporto pubblico locale. Ieri, nel corso di una riunione tenuta ieri tra associazione datoriali e sindacati, è stato stilato un documento congiunto nel quale viene sottolineata la necessità di "soluzioni emergenziali e straordinarie" alla luce dell'emergenza Coronavirus e della inevitabile contrazione della domanda di trasporti, che porta quasi a zero gli utenti del servizio.

Per questo motivo è stata chiesta "la sospensione dei servizi di trasporto pubblico locale urbani ed extraurbani automobilistici e tramviari per il periodo di permanenza dell’emergenza sanitaria, il tutto senza alcuna riduzione del corrispettivo contrattuale anche per quanto riguarda la parte eventualmente integrata dai Comuni, permettendo così alle aziende il mantenimento delle retribuzioni ai lavoratori, tenuto comunque conto che, venendo meno i ricavi da traffico, devono essere reperite risorse per coprire i costi fissi sostenuti anche in assenza di esercizio".

Asstra, Anav e sindacati auspicano che "le misure di sostegno del Tpl urbano ed extraurbano automobilistico e tramviario, che sembrerebbero di imminente emanazione da parte del governo nazionale, siano utilizzate dalle aziende ad integrazione dei corrispettivi contrattuali".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, aziende e sindacati in coro: "Il trasporto pubblico locale va sospeso"

PalermoToday è in caricamento