Cronaca

Cervello diventa "Covid hospital", pazienti cardiologici a Villa Sofia

Il nosocomio di via Trabucco rimodula spazi e servizi per fare fronte all'emergenza Coronavirus. Nuove indicazioni per i pazienti affetti da patologie cardiache

L'ospedale Cervello rimodula spazi e servizi per fare fronte all'emergenza Coronavirus. Da oggi il pronto soccorso pediatrico cambia veste: le urgenze pediatriche sono spostate all'Ospedale dei bambini - fatta eccezione per la traumatologia ortopedica che sarà a carico dell’unità di Ortopedia pediatrica a Villa Sofia - e i locali diventano pronto soccorso Covid-19 per adulti.  Non è però il solo cambiamento: dal nosocomio informano che "i pazienti  con problemi cardiologici non affetti da Covid 19, non in quarantena e senza febbre, devono recarsi al Pronto soccorso di Villa Sofia, dove saranno visitati e presi in carico".

Chiude il Pronto soccorso pediatrico del Cervello: spazio ai pazienti con il Coronavirus

Lo prevede una direttiva della direzione sanitaria dell’azienda Villa Sofia, dal momento che sono state differenziate le prestazioni dei presidi ospedalieri Villa Sofia e Cervello, al fine di razionalizzare gli accessi nell’ambito dell’emergenza Covid 19. I soggetti cardiologici affetti da Coronavirus, in quarantena o con sintomi febbrili devono invece recarsi per essere visitati al pronto soccorso del Cervello. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervello diventa "Covid hospital", pazienti cardiologici a Villa Sofia

PalermoToday è in caricamento