menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I prodotti ittici sequestrati dalla guardia di finanza

I prodotti ittici sequestrati dalla guardia di finanza

Vendevano pesce e rotoloni di carta ma non avevano autorizzazioni, multati 2 ambulanti

Al primo commerciante, a Campofelice di Roccella, sono stati sequestrati 35 chili di prodotti ittici poi distrutti perché giudicati non idonei. All'altro invece, nel territorio di Corleone, circa 800 confezioni di carta assorbente

Uno vendeva pesce che esponeva sulla sua bancarella, l’altro invece prodotti per la casa, ma avevano qualcosa in Comune: non possedevano alcuna licenza per il commercio. La guardia di finanza ha multato due ambulanti a Campofelice di Roccella e Corleone, procendo parallelamente al sequestro dei loro prodotti.

Nel primo caso le fiamme gialle di Cefalù hanno sottoposto a controlli un ambulante di Campofelice che si era posizionato nei pressi di viale Italia. "Non è stato in grado - spiegano - di fornire né le autorizzazioni né la documentazione sulla tracciabilità del pescato". I 35 chili di prodotti, giudicati non idonei dal personale dell'Asp, sono stati sequestrati e portati in discarica per la distruzione.

Nella seconda occasione i finanzieri della tenenza di Corleone hanno sorpreso un abusivo che vendeva rotoloni di carta assorbente, ma come il "collega" non aveva alcuna licenza. Per lui, oltre il sequestro del prodotto, è arrivata una sanzione che va da 258 a 2.582 euro. Le posizioni di entrambi sono al vaglio dei militari per gli adempimenti di competenza.

"Continuano i controlli delle fiamme gialle - si legge in una nota - per assicurare il rispetto delle misure di sicurezza adottate dall’autorità governativa nel periodo di emergenza epidemiologica e garantire la legalità nelle fasi della commercializzazione al dettaglio, soprattutto di generi alimentari, con lo scopo di tutelare la salute dei consumatori e nel contempo salvaguardare i venditori autorizzati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento