Cronaca

Cinisi, forzano saracinesca di un bar: tre giovani finiscono in manette

Preso di mira un locale di corso Umberto. I carabinieri li hanno sorpresi in piena notte con passamontagna, martelli e piede di porco. Processati per direttissima sono stati condannati ai domiciliari

A.D.S., arrestato con l'accusa di tentato furto

Sorpresi dai carabinieri mentre tentavano di forzare la porta d’ingresso di un bar del centro di Cinisi. Le manette sono scattate per tre giovani: A.D.S., 21 anni di Carini; S.D. 19 anni di Partinico e V.C., 19 anni di Carini. L’accusa per i tre è di tentato furto aggravato in concorso ai danni di un’attività commerciale.

Intorno alle  4 una pattuglia di carabinieri ha notato i giovani mentre tentavano di forzare la porta d’ingresso di un bar di corso Umberto. Alla vista degli uomini dell’arma hanno tentato di darsi alla fuga a piedi, venendo però bloccati dopo pochi metri. Nei pressi della porta d’ingresso del bar sono stati rinvenuti dei passamontagna e l’attrezzatura utilizzata per lo scasso tra cui: vari martelli, un piede di porco ed una tronchese. Gli arrestati, espletate le formalità rito, sono stati prima ristretti nelle camere sicurezza del comando stazione di Cinisi e quindi tradotti presso il tribunale di Palermo dove sono stati sottoposti al rito direttissimo. Dopo la convalida degli arresti tutti e tre sono stati sottoposti alla misura degli arresti domiciliari.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisi, forzano saracinesca di un bar: tre giovani finiscono in manette

PalermoToday è in caricamento