Cronaca Romagnolo / Via Messina Marine, 197

L'allarme, la paura, il giallo: "Romagnolo, c'è un cadavere in mare"

Momenti concitati nel tratto davanti all'ospedale Buccheri La Ferla. Una bambina ha lanciato l'Sos, la notizia ha fatto il giro del quartiere: immediato l'intervento della guardia costiera e del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco. Ma si sarebbe trattato di un falso allarme

L'attesa in spiaggia - Foto Gaspare Camarrone

La paura è piombata al tramonto ieri sul lungomare di via Messina Marine, nel tratto di fronte all’ospedale Buccheri La Ferla. Una bambina intorno alle 19 ha lanciato l’allarme dicendo di aver avvistato il cadavere di un uomo. Immediato l’intervento di due mezzi navali della Guardia costiera e del nucleo sommozzatori dei vigili del fuoco che hanno battuto la zona alla ricerca del cadavere. La notizia ha fatto il giro della zona, e nel giro di pochi minuti si è radunata una piccola folla di curiosi che ha assistito alle operazioni. In tanti hanno atteso con ansia novità in spiaggia, davanti al tratto in cui era stato avvistato il presunto cadavere.

“In realtà non abbiamo trovato nulla – spiegano dalla Capitaneria di porto-. E’ possibile che la bambina sia stata tratta in inganno dai giochi di luce che nel tardo pomeriggio si creano in acqua e vedendo un indumento fra le onde si sia impressionata”. Dunque un falso allarme? “Sicuramente – aggiungono i soccorritori -. D’altra parte con il fondale basso di quella zona non avremmo avuto difficoltà ad individuare l’eventuale morto”.

Nella foto di Marina Scala l'intervento della guardia costiera:

romagnolo-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme, la paura, il giallo: "Romagnolo, c'è un cadavere in mare"

PalermoToday è in caricamento