Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

In casa baionette, sciabole, carabine e pure marijuana: scatta l'arresto

La Digos ha scovato le armi e la droga nella casa di un pregiudicato di 54 anni, Daniele Marchello Castellana. Oltre a 700 grammi di "erba", i poliziotti hanno anche sequestrato l'attrezzatura per coltivarla: l'impianto era anche allacciato abusivamente alla rete elettrica

Baionette, pugnali, sciabole, carabine ad aria compressa, munizioni da guerra e pure 700 grammi di "erba". E' questo che la Digos avrebbe ritrovato nella casa di Daniele Marchello Castellana, pregiudicato di 54 anni che è stato arrestato anche con l'accusa di coltivazione di marijuana e furto di energia elettrica. Il blitz nell'abitazione da parte dei poliziotti è scattato proprio perché si aveva il sospetto che l'uomo potesse detenere illegalmente delle armi. Poi è spuntata anche la droga e un'area attrezzata per coltivarla.

Nello specifico, l'indagato aveva in casa diverse armi bianche, ovvero baionette, pugnali e sciabole, ma anche una pistola a tamburo molto antica, due carabine ad aria compressa e dieci munizioni da guerra calibro 7.62 integre. I poliziotti hanno esteso la loro perquisizione anche a un magazzino, dove era nascosta la droga. Ma in un'area vicina all'abitazione è stata poi anche scoperta tutta l'attrezzatura necessaria per produrre la marijuana, cioè un sistema di illuminazione artificiale e di areazione, che sarebbe stato pure allacciato abusivamente alla rete elettrica.

Gli investigatori hanno sequestrato armi, droga e l'attrezzatura e alla fine hanno denunciato Marchello Castellana per omessa denuncia di detenzione di armi e mancata custodia e in attesa del giudizio, su disposizione della Procura, gli è stato imposto l'obbligo di dimora a Palermo e l'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In casa baionette, sciabole, carabine e pure marijuana: scatta l'arresto

PalermoToday è in caricamento