rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Cronaca

"Ho visto una coppia annegare", notte di ricerche dopo l'alluvione ma i corpi non si trovano

La macchina segnalata da un testimone sarebbe rimasta bloccata all'interno del sottopasso di via Leonardo da Vinci. Dal Comune: "Fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse sono stati rintracciati". Il comandante dei vigili del fuoco: "Al momento solo l'ipotesi di persone disperse"

Una notte di ricerche tra acqua e fango. Ma dei due (a questo punto presunti) cadaveri nessuna traccia. Dopo l'alluvione e le conseguenti polemiche, Palermo si sveglia col "mistero" delle due vittime del nubifragio. Dopo aver potenziato il sistema di pompaggio, il livello dell'acqua all'interno del sottopassaggio di via Leonardo da Vinci è sceso, arrivando - nel punto più alto - a circa tre metri. Alle 9 di mattina non sembrano esserci altre auto sott'acqua, l'ultima vettura affiorata è una Seat Leon ma per fortuna è vuota. I vigili del fuoco a questo punto pensano non ci sia nessuno rimasto intrappolato, almeno dentro le auto. C'è però la possibilità che qualcuno possa essere rimasto incastrato nel guardrail o in qualche cespuglio. Ma a questo punto cresce la speranza che il nubifragio di ieri possa non aver causato vittime.

Ma cosa è successo? Un camionista ieri pomeriggio ha raccontato ai vigili del fuoco di aver visto una donna e un uomo travolti dall'acqua nel sottopasso di via Leonardo da Vinci. I sommozzatori hanno avviato immediatamente le ricerche senza però riuscire a trovarli. Ma nel frattempo fonti dei vigili del fuoco e della Protezione civile hanno confermato la cosa all'agenzie di stampa che hanno battuto la notizia dandola per certa. Notizia che è rimbalzata sui telegiornali nazionali e su tutti i siti online. Anche il presidente della Regione, Nello Musumeci, nel suo commento su quanto accaduto parla di "vicinanza ai parenti delle vittime". 

Viale Regione, quel che resta dopo l'alluvione

Ma già intorno all'una di notte dal Comune filtrava prudenza. L'ultima nota diramata da Palazzo delle Aquile recita: "Al momento nessuna vittima e nemmeno alcun disperso segnalato. Fino ad ora tutti i proprietari delle vetture sommerse rintracciati o presso le proprie abitazioni o, in un solo caso, al Pronto soccorso. In corso verifiche, tramite le targhe dei veicoli, per rintracciare proprietari di tre auto".

Agatino Carrolo, comandante provinciale dei vigili del fuoco di Palermo, che ha seguito le operazioni nella zona dell'allagamento ha detto: "Fino ad ora non abbiamo alcuna certezza circa la presenza di eventuali vittime". Perlustrato il sottopasso all'altezza dell'ex Motel Agip con il nucleo sommozzatori ed effettuato il prosciugamento dell'acqua con pompe ad alta portata. L'obiettivo, ha aggiunto Carrolo è "verificare se qualcuno sia rimasto intrappolato negli abitacoli delle auto".

Tweet vigili del fuoco-2

"Per dare notizie certe devo avere un livello di prosciugamento a livello delle auto per poterle ispezionare all'interno - prosegue il comandante. - Al momento c'è solo l'ipotesi di persone disperse, come sarebbe stato riferito da un testimone. Agli organi di polizia al momento non è arrivata alcuna denuncia di persone scomparse in relazione a questo evento atmosferico".

Articolo modificato alle 10.15 del 16 luglio 2020 // Aggiornamenti sulle ricerche dei due dispersi

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho visto una coppia annegare", notte di ricerche dopo l'alluvione ma i corpi non si trovano

PalermoToday è in caricamento