Attualità

Sicilia classica festival: scelto il cast alle audizioni tra Roma e Palermo

“Puntiamo su artisti affermati, ma anche su talenti emergenti”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Sono stati scelti i cantanti lirici per i ruoli delle Opere Carmen, Pagliacci, Cavalleria Rusticana e Traviata, che verranno messe in scena, nei teatri più belli della Sicilia e non solo, per la programmazione estiva del Sicilia Classica Festival. L’esito delle audizioni che si sono tenute tra Roma e Palermo è stato reso pubblico sui canali social e sul sito dell’Organizzazione. “Si sono presentati più di duecento artisti, tra cantanti e ballerini- commenta Francesco Ciprì, Presidente del Sicilia Classica Festival- tanto che abbiamo dovuto prevedere una giornata in più di audizioni. Con sorpresa abbiamo accolto persone provenienti non solo da varie zone d’Italia, ma anche da altri Paesi quali la Spagna, l’Austria, persino dalla Corea e dalla Russia. Un successo che non ci aspettavamo, ma che ci conferma il prestigio acquisito dal Sicilia Classica Festival nel tempo”.

In giuria, a valutare gli artisti alle audizioni del 30 aprile e primo maggio a Roma, parte dello staff organizzativo: Nuccio Anselmo, Direttore artistico; Alessandra Pipitone, Direttrice d’Orchestra; Giovanni Palminteri, cantante lirico. “Visto il livello altissimo dei candidati- dichiara Alessandra Pipitone, Direttrice d’Orchestra- abbiamo scelto chi, partendo da un’ineccepibile tecnica vocale, è riuscito a toccare le corde delle emozioni, a raccontare meglio quel determinato personaggio, distinguendosi quindi sia per qualità tecniche che per quelle espressive”. Si sono tenute, invece, lo scorso 28 aprile al Teatro Al Massimo di Palermo nel contesto di un più ampio Audition day, le audizioni per i ballerini che danzeranno per le Opere. Tra i quasi cinquanta candidati, ne sono stati selezionati venticinque. “Abbiamo deliberatamente scelto- dichiara Stefania Cotroneo, coreografa, Presidente di giuria- danzatori specializzati in diversi stili. La volontà è infatti quella di ‘svecchiare’ la classicità dell’Opera, introducendo elementi di modernità anche nelle coreografie grazie all’inclusione di diversi stili. Penso per esempio agli spettacoli con il fuoco che abbiamo inserito nella nostra Aida l’anno scorso, e che sono stati molto apprezzati dal pubblico”.

Con la stessa idea di dare un tocco di modernità alla classicità dell’Opera anche il regista Salvo Dolce e il Direttore artistico Nuccio Anselmo. “Restiamo fedeli alla struttura tradizionale dell’Opera- dicono- ma ci teniamo anche a stupire il pubblico con qualche piccolo elemento innovativo che renda gli spettacoli più moderni”. “Non perdiamo di vista inoltre- concludono- il nostro obiettivo di valorizzare anche i giovani talenti emergenti e non solo gli artisti già affermati, e per questo abbiamo scelto un cast molto variegato in questo senso”. Questi i nomi dei cantanti lirici ammessi ai ruoli per le Opere: Demurova Karina per il ruolo di Carmen; Merkudinova Restivo Yulia per il ruolo di Violetta; Urru Claudia per il ruolo di Violetta; Llteres Antoni per il ruolo di Alfredo; Medici Giacomo per il ruolo di Escamillo; Leruth Cloé per il ruolo di Micaela; Drago Andreina per il ruolo di Mercedes; Sasso Claudia per Frasquita; Moles Isidora per il ruolo di Nedda; Tavini Matteo per il ruolo di Beppe; Noh Dongyong per il ruolo di Tonio; Pitagova Anastasia per il ruolo di Santuzza; Tello Jorge per il ruolo di Alfio; D’Amato Sabrina per Mamma Lucia. Tra i selezionati ci sono anche alcuni vincitori del Concorso internazionale di Canto Lirico “Gino Marinuzzi” organizzato dal Sicilia Classica Festival nel marzo 2022.

Gli idonei potranno essere ammessi ad una o più recite. La produzione comunicherà via e-mail l’assegnazione del debutto con relativo nome del Teatro. __ Gli spettacoli già in programma: 19 agosto 2023 ore 21, Anfiteatro Villa a Mare di Terrasini, “Carmen” di Bizet, Opera Lirica in 4 atti; 20 settembre 2023 ore 21, Teatro Antico di Taormina, in scena “Pagliacci” di Leoncavallo e “Cavalleria Rusticana” di Mascagni; 22 settembre 2023 ore 21, Teatro Antico di Taormina, “Carmen” di Georges Bizet. In via di definizione ulteriori recite in altri teatri della Sicilia, e non solo. Le date verranno comunicate dall’Organizzazione a mezzo stampa, sul sito e sui canali social. Per tutte le Opere messe in scena, le coreografie sono a cura del corpo di ballo diretto da Stefania Cotroneo, mentre i costumi sono a cura di Fabrizio Buttiglieri, la regia è di Salvo Dolce e la Direzione artistica di Nuccio Anselmo, Direttori d’Orchestra Francesco Di Mauro ed Alessandra Pipitone. www.siciliaclassicafestival.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sicilia classica festival: scelto il cast alle audizioni tra Roma e Palermo
PalermoToday è in caricamento