Francesco Riotta presenta al Pyc di Villa Trabia il suo primo album solista

L'album del palermitano, uscito a gennaio, è un dialogo tra reggae, Rosa Balistreri, West Africa e sud Europa

Il palermitano Francesco Riotta presenta al Pyc di Villa Trabia il suo primo album solista dal titolo "Progetto locale".  L'album, uscito a gennaio, è un dialogo tra reggae, Rosa Balistreri, West Africa e sud Europa. Con la semplice formula di una chitarra e una voce, Riotta vuole fare percorrere - a chi lo ascolta - "chilometri di musica meticcia" mettendo in evidenza le questioni della sostenibilità contenute nel libro di Alberto Magnaghi "Il progetto locale. Verso la coscienza di luogo". Una specie di diario di bordo, perché contiene alcune canzoni scritte dal 2000 al 2020 durante i suoi viaggi in giro per l'Europa.

Per valorizzare le nuove identità musicali dei luoghi vissuti, l'autore ha creato 17 tracce di musica meticcia che attraversano 12 città, 11 nazioni e coinvolgono 22 musicisti e 11 studi di registrazioni di parti diverse d'Europa. Grazie al coinvolgimento di artisti europei e africani residenti in Europa, l'album si presenta come un ponte tra i due continenti e il carattere multiculturale è accentuato dall'uso di 10 differenti lingue che si alternano fra un brano e l'altro in un mix di voci e atmosfere che percorrono chilometri di musica meticcia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • La quindicenne costretta a prostituirsi: "Mi davano anche 150 euro a rapporto, ero un oggetto"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

Torna su
PalermoToday è in caricamento