All'Esa di Palermo 68 trattoristi e un solo trattore: una norma dell'Ars pone fine al paradosso

Durante l'alluvione dello scorso novembre, che fece 11 morti, l'Ente sviluppo agricolo aveva a disposizione un solo mezzo. Lo ha scoperto il deputato Luigi Sunseri (M5S), che ha firmato l'emendamento al Collegato che consente a Comuni, Liberi Consorzi e Città metropolitane di prendere in prestito attrezzature e veicoli da altri enti 

Durante l’alluvione dello scorso novembre, che fece 11 morti, l'Ente sviluppo agricolo aveva a disposizione 68 trattoristi ma un solo trattore in provincia di Palermo. Lo ha scoperto il Movimento 5 Stelle che, attraverso il deputato regionale Luigi Sunseri, ha presentato un emendamento al Collegato che consente a Comuni, Liberi Consorzi e Città metropolitane di prendere in prestito attrezzature e veicoli da altri enti.   

L'emendamento, approvato dall'Ars, mette una toppa a un vero e proprio paradosso. "Abbiamo scoperto - ricostruisce Luigi Sunseri, autore della norma diventata legge nel contesto del Collegato alla finanziaria - che l'Esa di Palermo in quel momento non solo aveva un solo trattore funzionante, tra l’altro non idoneo a liberare dai detriti le strade, e un esercito di trattoristi, ma che questi non potevano essere chiamati in causa perché non potevano prendere in prestito mezzi in forza allo stesso ente sotto la direzione degli uffici di Agrigento. Questi mezzi si trovavano a Sciacca e quindi non potevano esser usati a Corleone, dove risulta territorialmente competente l'Esa di Palermo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La nostra norma - afferma Sunseri - oltre ad essere utile nel caso di emergenze, mette ogni Comune, Libero Consorzio o Città metropolitana, nelle condizioni di chiedere ad ogni altro ente pubblico sul territorio regionale mezzi o attrezzature per programmare interventi di manutenzione ordinaria della viabilità o di natura idraulica. Si parla tanto di prevenzione del dissesto idrogeologico: adesso, con questa norma, gli enti pubblici possono condividere le dotazioni strumentali pubbliche per programmare interventi manutentivi in prevenzione, prima della stagione delle piogge".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Maestra positiva al Covid e classe d'asilo in quarantena, i genitori: "Comunicazione arrivata tardi"

  • Condannato a 5 anni il questore di Palermo: "Caso Shalabayeva, fu sequestro di persona"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento