Politica

"Palermo non tratta": istituzioni insieme contro sfruttamento e violenza

Sarà istituito un tavolo operativo in prefettura. "E' la conferma - commenta il sindaco Leoluca Orlando - del cambiamento culturale di questa città"

Entro la fine del prossimo mese di novembre nascerà a Palermo un tavolo istituzionale contro la tratta degli esseri umani. Lo ha annunciato il sindaco Leoluca Orlando, che ieri sera ha partecipato a una riunione presenti il prefetto, Antonella De Miro, il questore Luigi Longo e i rappresentanti del coordinamento antitratta e società civile. Il tavolo istituzionale, che sarà operativo in prefettura, servirà a creare una rete costante di scambio di informazioni e collaborazioni per contrastare il crimine internazionale che coinvolge in città più di un migliaio di donne e minori vittime di sfruttamento sessuale.
 
L’incontro istituzionale si è svolto in occasione della decima Giornata europea contro la tratta di esseri umani. Il Comune ha aderito alle iniziative organizzate dalle associazioni del coordinamento Antitratta “Favour e Loveth” per sensibilizzare e informare le scuole e la cittadinanza.

 
“L’avvio di un tavolo istituzionale – ha commentato Leoluca Orlando – non solo è un passaggio molto importante ma conferma il cambiamento culturale di questa città. Palermo e la sua comunità  sono da alcuni anni impegnate non solo a combattere ogni forma di sfruttamento e violenza, che nel nostro territorio coinvolgono organizzazioni criminali e mafiose, ma a promuovere attivamente i diritti umani di tutti e di tutte, la cultura dell'accoglienza e della solidarietà, la tutela delle vittime ed il sostegno alla battaglia per la legalità e la dignità di ogni persona. Questa è anche occasione per ringraziare prefetto, questore e tutte le realtà del volontariato per questo nuovo impegno comune per i diritti umani che orgogliosamente rappresentiamo anche con la Carta di Palermo"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Palermo non tratta": istituzioni insieme contro sfruttamento e violenza

PalermoToday è in caricamento