Commercio, Romano: "Sbagliato escludere il porto di Palermo dalle 'vie della seta'"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"'Con una mia interrogazione odierna al ministro dei Trasporti Delrio ho chiesto il motivo della mancata inclusione del porto di Palermo tra gli hub portuali in grado di intercettare i flussi provenienti dall'Asia". Lo dice Saverio Romano, capogruppo Scelta Civica-Ala alla Camera.

"Nel suo recente incontro a Pechino con il presidente della Repubblica cinese, il premier Paolo Gentiloni - aggiunge Romano - ha posto l'accento sulla centralità del Mediterraneo e dei suoi porti come terminale della via della Seta. Ebbene, nonostante questa precisa indicazione strategica, sono state fatte altre scelte, come quella di Venezia, di Trieste e di Genova. In questa strategia politico-commerciale manca il Mezzogiorno, manca la Sicilia, manca Palermo e il suo porto. La Sicilia è infatti una vera piattaforma naturale e il Mediterraneo un nodo centrale per i flussi commerciali. Spiace constatare questa diversità di vedute tra un premier e un suo ministro, cosi come addolora una scelta cosi penalizzante per il Meridione e per la Sicilia".
 

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento