rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Verso il voto

Elezioni, Ferrandelli annuncia anche il secondo assessore: a Domenico Di Fatta la delega alla Scuola

E' stato dirigente scolastico in scuole dello Sperone e dello Zen. Il candidato sindaco di Azione e +Europa: “Un professionista che ha una grande conoscenza del mondo scolastico, sarà prezioso per la squadra"

Sarà Domenico Di Fatta l'assessore alla scuola  e all’Inclusione sociale se Ferrandelli, candidato sindaco di +Europa e Azione alle prossime comunali, dovesse vincere le elezioni. Dopo la nomina di Mario Attinasi al turismo, scelto anche il secondo componente della squadra.

“È un grande professionista, che - dichiara Ferrandelli - conosco da anni. Abbiamo collaborato gomito a gomito quando ero vice presidente della commissione antimafia e sono cosciente del suo impegno nel sociale, che ha messo a frutto lavorando come dirigente scolastico in scuole di quartieri come lo Sperone e lo Zen. Domenico - continua il candidato sindaco - ha una grande conoscenza del mondo scolastico, la sua collaborazione e la sua profonda conoscenza del mondo scolastico saranno, per la squadra e per la città intera, molto preziose".

L'aspirante primo cittadino sogna di far diventare gli istituti scolastici dei centri civici aperti h24 adoperando i Puc. "Grazie al professore Di Fatta - dice - lo potremo fare. Con l’emergenza covid - conclude Ferrandelli - Di Fatta è stato componente della task force regionale e coordinatore nella conferenza regionale della scuola, questo ci inorgoglisce e dimostra, ove ce ne fosse bisogno, che scegliamo solo grandi professionisti che saranno al servizio della città”.

“Sono onorato. Conosco da tempo Fabrizio, persona per la quale nutro una grande stima, mi fa piacere abbia pensato a me - risponde Di Fatta - per questo delicato ruolo. Sarà un grande impegno che mi porterà a lavorare nell’interesse della scuola, degli alunni, dei genitori e di tutti i componenti di questo importantissimo settore". Di Fatta è consapevole di non poter fare miracoli. "Non posso promettere - continua - che tutte le scuole in cinque anni saranno rimesse a nuovo perché significherebbe prendere in giro gli elettori, posso, invece, promettere che dedicherò il mio tempo, la mia attenzione all’ascolto delle problematiche di tutti e - conclude Di Fatta -, naturalmente, cercherò le soluzioni".


 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Ferrandelli annuncia anche il secondo assessore: a Domenico Di Fatta la delega alla Scuola

PalermoToday è in caricamento