Domenica, 1 Agosto 2021
Politica

Bilancio, prosegue la "maratona" in Consiglio: il parere dei revisori fa discutere

Ugo Forello (M5S), assieme a Fabrizio Ferrandelli (Coraggiosi), sostiene che il consuntivo dovrebbe essere "restituito all'amministrazione per intervenire sui punti critici e di dubbia regolarità". Tantillo e Russo predicano cautela: "L'ultima parola spetta all'Aula"

Palazzo delle Aquile

Prosegue in Consiglio comunale la "maratona" sul bilancio consuntivo 2017. Esce di scena il collegio dei revisori, che sostanzialmente ha confermato al Consiglio il parere "non positivo" sul documento finanziario, precisando però che i conti formalmente sono in ordine. Sul parere dei revisori, messo nero su bianco nella loro relazione, si è aperta una diatriba. 

Tra le fila dell'opposizione c'è chi sostiene che il consuntivo vada restituito all'amministrazione attiva. E' di questo avviso Fabrizio Ferrandelli, leader dei Coraggiosi, secondo cui "bisogna integrare questo atto deliberativo con le controdeduzioni del ragioniere generale o con la proposizione di un nuovo atto deliberativo che superi le criticità esposte dalla relazione e che superi i disallineamenti. Oggi non abbiamo più dubbi, il parere negativo al rendiconto 2017 del Collegio dei Revisori impone la restituzione dell’atto indietro. Ho chiesto in Aula al presidente del Consiglio Comunale di convocare il commissario ad acta inviato dalla Regione, insieme ai capigruppo, al ragioniere e al segretario generale, per concordare il percorso proposto".

Più cauto Ugo Forello, capogruppo M5S a Sala delle Lapidi, che afferma: "E' necessario un supplemento di analisi sull'atto e valutare una sua restituzione all'amministrazione per intervenire sui punti critici e di dubbia regolarità. Un giudizio politico però si può già esprimere: ci troviamo in una situazione impiastricciata e caotica che ha un solo responsabile, il sindaco Orlando con la sua gestione 'allegra' degli ultimi sei anni”. 

Adesso tocca al segretario e al ragioniere generale. Le opposizioni hanno chiesto e ottenuto una conferenza dei capigruppo urgente per affrontare con i due alti burocati del Comune i "nodi" del rendiconto. La seduta è stata così sospesa, ma la conferenza si è interrotta praticamente subito ed è stata aggiornata a domani: le opposizioni non avrebbero infatti gradito la presenza dell’assessore Antonio Gentile. "Abbiamo rinviato la riunione a domani alla presenza dei soli capigruppo di minoranza e del dirigente Maneri. Ci determineremo dopo la riunione" dicono Giulio Tantillo (Forza Italia) e Mimmo Russo (Fratelli d'Italia). Un altro momento importante sarà il confronto tra collegio sindacale dell'Amat e revisori del Comune per cercare di chiudere - non sarà facile - la "partita" sui disallineamenti con la partecipata che si occupa di trasporto pubblico.

"Ricordiamo che un'eventuale restituzione va motivata e votata dal Consiglio - concludono Tantillo e Russo -. Ma a chiederla dovrebbe essere la Giunta o il ragioniere. In tutti i casi, l'ultima parola spetta all'Aula". I due veterani di Sala delle Lapidi rispolverano quanto accaduto nel 2013 con il consuntivo: "Un precedente analogo alla situazione attuale, con la bocciatura dei revisori, in quell'occasione il consuntivo fu comunque votato dal Consiglio". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio, prosegue la "maratona" in Consiglio: il parere dei revisori fa discutere

PalermoToday è in caricamento