Mercoledì, 23 Giugno 2021
Economia Politeama

Regione, Confintesa Sicilia Crab: "No a personale esterno"

La Regione Siciliana in questi giorni si appresta ad approvare una manovra sul personale di portata storica. A causa dei numerosi pensionamenti (che aumenteranno ulteriormente con l’introduzione di “quota 100” anche in Sicilia), il personale si è ridotto e continuerà a ridursi nei prossimi anni. In programma ci sono una serie di iniziative: stagisti, concorsi, incentivi a spostare il personale degli Enti verso la Regione, promozione dei dirigenti dalla terza alla seconda fascia.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

La Regione Siciliana in questi giorni si appresta ad approvare una manovra sul personale di portata storica. A causa dei numerosi pensionamenti (che aumenteranno ulteriormente con l’introduzione di “quota 100” anche in Sicilia), il personale si è ridotto e continuerà a ridursi nei prossimi anni. In programma ci sono una serie di iniziative: stagisti, concorsi, incentivi a spostare il personale degli Enti verso la Regione, promozione dei dirigenti dalla terza alla seconda fascia. “Queste sono iniziative importanti per i nostri giovani che sicuramente sapranno apportare una ventata di competenze moderne e attuali al lavoro che quotidianamente si svolge alla Regione, uno svecchiamento del personale è utile e necessario, ma che ciò avvenga nella massima trasparenza e senza tralasciare il personale già inquadrato nelle Categorie A e B che già svolge mansioni superiori a cui dovrebbero essere riconosciuti i giusti livelli contrattuali invece di pensare ad accorpare le due categorie più bassa; vigileremo affinché ciò non si verifichi”, dicono Antonio Russo, segretario generale Confintesa Sicilia e il direttivo del Crab.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione, Confintesa Sicilia Crab: "No a personale esterno"

PalermoToday è in caricamento