Regione, via al rinnovo dei contratti dei lavoratori

I sindacati autonomi: "Bene invio direttive all'Aran, pronti a confronto non stop". Riparte anche la trattativa sul salario accessorio

Revocato il blocco alla trattativa sul salario accessorio 2018 e disponibilità al confronto no stop sul rinnovo dei contratti dei regionali. Lo annunciano i sindacati autonomi Cobas-Codir, Sadirs, Siad e Ugl-Fna che hanno la maggioranza della rappresentatività del comparto Regione.

Gli autonomi esprimono soddisfazione sull’approvazione da parte della giunta regionale, su richiesta dell’assessore Bernadette Grasso, "delle direttive sui rinnovi dei contratti giuridici ed economici del comparto e della dirigenza compresa la riclassificazione del personale secondo un nuovo sistema classificatorio rispondente alle nuove esigenze dell’amministrazione e dei cittadini, nonché della ratifica delle nomine dei vertici dell’Aran Sicilia". Dunque i sindacati hanno revocato il blocco delle trattative relative al salario accessorio, il Famp 2018, che era stato deciso il 19 aprile scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le segreterie generali, guidate da Marcello Minio e Dario Matranga del Cobas-Codir, Fulvio Mantano e Franco Madonia del Sadirs, Angelo Lo Curto e Vincenzo Bustinto del Siad ed Ernesto Lo Verso e Marcello Ficile dell’Ugl-Fn, hanno quindi comunicato al governo regionale e all’Aran di essere "disponibili subito all’apertura del tavolo contrattuale anche non stop sino alla definizione dei contratti, che possa consentire di recuperare il grave gap accumulato in dieci anni di politica fumosa e inconcludente dei governi regionali che si sono succeduti, per potere finalmente procedere all’ammodernamento dell’apparato burocratico nel pieno rispetto della funzionalità amministrativa, dei diritti dell’utenza e dei diritti e delle aspettative di crescita professionale dei lavoratori". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ponte Oreto, ragazza si suicida lasciandosi cadere nel vuoto

  • Giovane esce di casa e scompare nel nulla: "Aiutateci a trovarlo"

  • La morte di "Ago" in viale Regione Siciliana, indagata l'automobilista che lo ha investito

  • Rap, presa la "banda di Bellolampo": rubavano gasolio da mezzi e cisterne, 21 arresti

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

  • Furti di gasolio in discarica, coinvolti dipendenti Rap: i nomi degli arrestati

Torna su
PalermoToday è in caricamento