Deliveroo arriva a Palermo: 80 ristoranti affiliati, si cercano fattorini per le consegne

La piattaforma online leader del cibo a domicilio sbarca contemporaneamente in altre 4 città (Trieste, Cesena, Forlì, Ravenna) e conta di creare oltre 200 posti di lavoro per rider. Ecco dove presentare il curriculum

Deliveroo, una delle piattaforme online leader nelle consegne a domicilio del cibo, sbarca a Palermo. E, dopo aver affiliato circa 80 ristoranti, è alla ricerca di rider da assumere. Oltre a Palermo, Deliveroo si è contemporaneamente radicata in altre 4 città: Trieste, Cesena, Forlì e Ravenna. 

"Siamo orgogliosi ed entusiasti di essere arrivati in queste città, che offrono un’ampia e variegata offerta gastronomica. Non vediamo l'ora di collaborare con i nostri nuovi ristoranti partner per consentire loro di raggiungere nuovi clienti e far crescere il loro business" ha affermato Matteo Sarzana, general manager di Deliveroo Italia. "Siamo certi - ha aggiunto - che i consumatori apprezzeranno la qualità e la comodità del nostro servizio e gusteranno a domicilio i piatti della ricca cucina tipica locale e le specialità di cucine straniere presenti sulla nostra piattaforma".

Grazie al servizio McDelivery, con Deliveroo sarà possibile ordinare e ricevere comodamente a domicilio tutti i più celebri menu McDonald’s dai ristoranti di  di viale della Regione Siciliana, piazza Matteo Maria Boiardo (stazione Notarbartolo) e piazza Castelnuovo. Complessivamente, nelle 5 nuove città dove il servizio sarà attivo Deliveroo conta di creare nei prossimi mesi nuove opportunità di lavoro per oltre 200 fattorini. Per candidarsi come rider bisogna presentare il curriculum al seguente link: https://deliveroo.it/it/apply.

La piattaforma rappresenta una nuova opportunità di business anche per i ristoranti partner che con Deliveroo riescono ad aumentare il proprio fatturato fino al 30% in più, una tendenza dimostrata anche dal Rapporto Ristorazione 2018 della Fipe, la Federazione italiana pubblici esercizi. Secondo il rapporto, il food delivery contribuisce significativamente alla crescita della ristorazione italiana, e vale già 350 milioni di euro (dato 2018, +69% rispetto al 2017), senza alcuna sovrapposizione con il business tradizionale dei ristoranti, completando la tradizionale offerta rivolta ai consumatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per prenotare su Deliveroo basta accedere alla piattaforma integrata on-demand via web (https://deliveroo.it/it/) o tramite app (disponibile per iOS e Android), selezionare il ristorante preferito nella zona dove si desidera ricevere la consegna, consultare il menu e - grazie ad un servizio di geolocalizzazione - verificare con precisione i tempi di preparazione e consegna. Il pagamento è ammesso con carta di credito o PayPal. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Palermo-Catania, coinvolto il cantante De Martino: morto un sessantenne

  • Dal pizzo alla riffa per la festa di Sant'Anna, commercianti denunciano: 20 fermi al Borgo

  • Coronavirus, ordinanza di Musumeci: "Un esercito di medici per contrastare il Covid"

  • Apre a Palermo l'Antica pizzeria da Michele, dopo Napoli è l'unica del Sud Italia

  • Omicidio a Camporeale, colpi di pistola in piazza: morto un ragazzo di 26 anni

  • Firmato nuovo Dpcm con le regole Covid, Musumeci: "Ora controlli costanti delle forze dell’ordine"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento