Sabato, 31 Luglio 2021
Incidenti stradali SS113

Incidente a Partinico, frontale tra auto e furgone sulla statale: due feriti gravi

Coinvolti nello scontro una Fiat Uno e un Piaggio Porter. Entrambi i conducenti hanno riportato diversi traumi e sono stati portati in ambulanza al pronto soccorso. Uno dei due è stato trasferito a Villa Sofia dove è stato operato. Prognosi riservata per entrambi

I soccorritori in azione sulla statale 113 - foto PartinicoLive.it

Violento scontro fra un furgoncino e un’auto tra Partinico e Alcamo. E’ di due feriti gravi il bilancio dell’incidente avvenuto ieri mattina sulla strada statale 113 nel quale sono rimasti coinvolti un 57enne di Borgetto e un 78enne palermitano. A destare preoccupazione le condizioni del 57enne, T.S., soccorso da un’ambulanza e trasferito al Trauma center di Villa Sofia dove nella notte è stato sottoposto a intervento chirurgico.

Secondo una prima ricostruzione i due mezzi, una Fiat Uno e un Piaggio Porter, viaggiavano in direzioni opposte quando è avvenuto l’impatto frontale. Diversi automobilisti sono riusciti a evitare lo scontro a catena e dopo essersi fermati hanno immediatamente richiesto l’intervento dei soccorritori. Sul posto i carabinieri, la polizia municipale, i soccorritori del 118 e il personale Anas impegnato a rimuovere i veicoli e ripulire la carreggiata da schegge di plastica pezzi di vetro.

Entrambi i feriti sono stati portati in prima battuta al Civico di Partinico dove i medici hanno stabilizzato le loro condizioni. Il 57enne è stato poi condotto a Villa Sofia: gli accertamenti strumentali, oltre a un trauma toracico con contusioni polmonari, hanno evidenziato anche fratture al femore, alla tibia e alle braccia. Esclusi danni sotto il profilo cerebrale. Per entrambi la prognosi resta riservata, con riserva sulla vita per il palermitano che viaggiava sulla Punto. Indagini in corso per ricostruire la dinamica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incidente a Partinico, frontale tra auto e furgone sulla statale: due feriti gravi

PalermoToday è in caricamento