Mercoledì, 16 Giugno 2021
Incidenti stradali

"Ciao Simona, sarai il nostro angelo": in duemila per i funerali

L'ultimo saluto alla ragazza morta tragicamente in seguito ad un incidente stradale avvenuto sabato notte in viale Regione. Tantissimi giovani si sono radunati nella chiesa San Giuseppe a Villabate. Lacrime e applausi all'uscita della bara

Parenti, amici, compagni, conoscenti. Non c'era neanche un posto libero nella chiesa di San Giuseppe a Villabate, in via Papa Giovanni Paolo, dove oggi oltre duemila persone si sono radunate per salutare Simona Curtese, la giovane ragazza morta tragicamente in seguito ad un incidente stradale avvenuto sabato notte. Una folla unita, stretta nel dolore. Composta e silenziosa. Lacrime e singhiozzi. Poi gli applausi.

Dopo la cerimonia è partito il corteo. Gli occhi rossi nascosti da una mano. Al momento dell'uscita della bara la strada è stata invasa dalle persone. Applausi scroscianti, tanti visi in lacrime. Quando Simona è uscita la commozione è arrivata al culmine. Tantissimi giovani, ancora increduli. Uno di loro ha sollevato uno striscione bianco, con una scritta fucsia. "Sarai sempre il nostro angelo", questo lo stendardo firmato dai ragazzi del centro giovanile di corso Pisani che frequentava anche Simona. Alcuni di loro hanno indossato magliette raffiguranti il viso della ragazza.

Lo scontro fatale è avvenuto in viale Regione Siciliana lungo la corsia laterale in direzione Catania all’altezza del sottoponte Giafar. L’impatto, tra auto e moto, intorno all’una e mezza di notte. Nello scontro hanno avuto la peggio i due a bordo della moto: un ragazzo è rimasto ferito gravemente ed ha subìto l'amputazione della gamba destra. Simona ha avuto la peggio. Ha lottato per qualche ora, poi si è arresa. A giorni avrebbe compiuto 18 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ciao Simona, sarai il nostro angelo": in duemila per i funerali

PalermoToday è in caricamento