Pasticci & Pasticcini di Mimma

Pasticci & Pasticcini di Mimma

Le arancine con carne e al burro: ecco come prepararle in casa

Le arancine a Palermo: un'icona, l'immagine che ci identifica, dopo quella della nostra amatissima Santuzza. Le origini si fanno risalire al popolo arabo che abitualmente mangiava riso e zafferano servito con verdure e carni

Arancine fatte in casa

Le Arancine sono a Palermo un'icona, l'immagine che ci identifica, dopo quella della nostra amatissima Santuzza. Le origini si fanno risalire al popolo arabo che abitualmente mangiava riso e  zafferano servito con verdure e carni. Invece l’impanatura e la frittura discendono dalla corte di Federico II, quando si cercava un modo per trasportare le pietanze durante i viaggi o le battute di caccia. L’impanatura croccante assicurava infatti un’ottima conservazione del riso e della farcitura, oltre a permettere un facile trasporto.

Santa Lucia 2017, la classifica delle arancine più buone

A Palermo per tradizione vengono acquistate o preparate in casa, per la festa di Santa Lucia il 13 dicembre, giorno in cui per devozione alla Santa, protettrice della vista, si fa digiuno di pane e pasta. Sono un rito familiare la cui elaborazione somiglia molto all'usanza dei popoli nord africani che si riuniscono per preparare il cous cous, così è per le arancine. In genere si riuniscono le donne della famiglia, mettendo insieme i propri "saperi".

Perciò ci sarà colei che preparerà il ragù saporito e ristretto, ci sarà colei che lesserà il riso e lo condirà secondo la tradizione della propria famiglia, ci sarà colei che si farà carico della panatura a regola d'arte, per non farle aprire durante la frittura. Quando il rito sarà completato la famiglia, finalmente, si riunirà attorno alla tavole e gusterà queste prelibatezze. Esiste, da sempre, una diatriba sulla definizione di questo piatto: Arancina o arancino? I Siciliani "occidentali" sostengono l'appellativo al femminile, perchè, dicono, è il diminutivo di Arancia e dà l'idea della forma tondeggiante, sensuale, femminile. Questa definizione è confermato anche dagli storici, benchè nei dizionari italiani compaia il termine Arancino, al maschile, appellativo sostenuto dagli abitanti della Sicilia Orientale. Le arancine si distinguono, per il ripieno,  in due categorie: quelle con carne (il ragù) e quelle al burro(con prosciutto e mozzarella). Eccovi la ricetta delle mie arancine:

Piatti e vassoi  in ceramica, sottopiatto e  posata  Villa d'Este-Tivoli

​Ingredienti per 20 arancine (10 con ragu' e 10 al burro)

- 1 kg di riso per risotti 
- 100 gr. di burro
- 2 dadi per brodo di carne
- 2 bustine zafferano
- 3 tuorli d'uovo (tenete da parte gli albumi per la panatura)
- 200 gr. caciocavallo grattugiato o parmigiano o pecorino secondo i gusti

- 1\2 kg di ragu' alla bolognese  ristretto con pisellini

Ingredienti per le arancine al burro:

- 200 gr. prosciutto cotto 
- 200 gr. di mozzarella a panetto
- 150 gr. di besciamella soda

Ingredienti per la panatura:
- 200 gr. di farina 00  
- 5 albumi
- 1\2 kg di pan grattato

Procedimento per il riso (da fare la sera prima )
- mettere in una pentola il riso e il doppio, di peso, d'acqua fredda, i dadi , 1\2 cucchiaio di sale e lo zafferano
- mescolare ,  mettere il coperchio e portare ad ebollizione a fuoco forte
- quando il riso avrà raggiunto l'ebollizione, spegnere il fuoco e lasciare gonfiare, senza togliere il coperchio, per 1\2 ora
- trascorso questo tempo mescolarlo, lasciarlo intiepidire e aggiungere i tuorli, il formaggio grattuggiato e il burro
- mescolare bene e lasciare riposare in frigo tutta la notte

Assemblaggio:
-  prendere , con la  mano una manciata di riso e appiattirla sul palmo della mano
- adagiamo al centro del riso appiattito un cucchiaio abbondante di ragu'
- cerchiamo di avvolgere il ripieno con lo strato di riso appiattito sul palmo della mano, aiutandoci anche con l'altra mano , e modellare una palla quanto un'arancia
-  fare questa operazione è meglio tenere le mani ben umide
- per le arancine al burro preparare dei fagottini mettendo al centro di ogni fetta di prosciutto cotto la mozzarella a dadini e un cucchiaino di besciamella molto soda e chiuderlo come nella foto 
- inserire questi fagottini nella manciata di riso, sempre appiattita sul palmo della mano e dare una forma ovale, per distinguerle da quelle con la carne

Panatura:
- quando avrete formato tutte le arancine, sino ad esaurimento degli ingredienti, passarle nella farina 00, negli albumi sbattuti e nel pan grattato
- friggere in una friggitrice o in una padella con i bordi alti o in un tegame ma sempre con olio abbondante
- appena l'olio sarà ben caldo immergervi un o più arancine in modo che vengano completamente sommerse dall'olio.
- Quando diventeranno dorate  tirarle fuori e farle intiepidire su della carta assorbente.
- Mangiare a volontà!

Pasticci & Pasticcini di Mimma

La pasticceria e la gastronomia siciliana in tutti i loro aspetti. Amo cucinare perché sono convinta che la cultura e l'evoluzione dei popoli passi dal cibo e che i momenti più belli, con la famiglia o con gli amici, si trascorrano davanti a dei buoni piatti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di Giuliana
    Giuliana

    Mai usato uova nelle arancine.... Ma dove hai trovato questa ricetta? Io credo sia una rivisitazione non qquella delle origini tradizioni

Torna su
PalermoToday è in caricamento