Orrore in via Cappuccini, lo cosparge di benzina e gli dà fuoco: morto un clochard

E' accaduto nell'area antistante alla mensa dei poveri: la sequenza dell'omicidio immortalata dalle telecamere. La vittima è un uomo di 45 anni. Quando sono arrivati i vigili del fuoco per lui non c'era più nulla da fare. Orlando: "Gesto di pura barbarie"

Immagine tratta da Youreporter.it

Orrore nella notte in via Cappuccini, dove un uomo è morto bruciato vivo. Non per un incidente, ma per un brutale omicidio. Immortalato dalle telecamere: un uomo entra all'interno della mensa della missione San Francesco, cosparge di benzina un clochard che stava dormendo e poi appicca il fuoco. La vittima è Marcello Cimino, 45 anni. (LE IMMAGINI SHOCK DELL'OMICIDIO - VIDEO)

Dopo la mezzanotte, alla sala operativa dei vigili del fuoco sono arrivate diverse segnalazioni di un rogo davanti alla mensa della missione San Francesco. Quando le squadre sono giunte sul posto, la macabra scoperta. L'uomo era completamente avvolto dalle fiamme e per Cimino (foto a destra) non c'era più nulla da fare. Sul posto anche polizia e carabinieri. (GUARDA IL VIDEO)

Sono anche state trovate tracce di liquido infiammabile. Gli agenti della squadra mobile hanno setacciato tutta la zona. Sono state acquisite le immagini di una telecamera di sorveglianza. Nel filmato - pubblicato da Youreporter.it - si vede la sagoma di un uomo incappucciato e vestito di scuro che porta con sè un secchio bianco, si avvicina al giaciglio del senzatetto e getta del liquido sull'uomo. Poi appicca l'incendio. Il clochard, che stava dormendo, ha avuto appena il tempo di destarsi dal sonno prima del tragico epilogo.

LEGGI ANCHE - LE FIGLIE: "SONO ANIMALI, PAPA' NON MERITAVA QUESTA FINE"

via cappuccini_omicidio clochard_11marzo2017_marcello ciminoLe indagini sono coordinate dal pm Maria Forti. E' stata disposta l'autopsia. Gli investigatori stanno interrogando anche alcune persone con le quali ieri pomeriggio il clochard avrebbe avuto un diverbio. Il sindaco Leoluca Orlando, appresa la vicenda, ha avuto un colloquio telefonico con il questore Renato Cortese. "Come tutti - ha detto Orlando - siamo turbati da tanta brutale violenza e ci auguriamo che i colpevoli siano presto assicurati alla giustizia e giudicati per un gesto di pura barbarie". 

LEGGI ANCHE: BANDIERE A MEZZ'ASTA E UNA FIACCOLATA PER IL CLOCHARD UCCISO

"E' impensabile che un uomo sia capace di un gesto così efferato", commenta il vescovo Corrado Lorefice in un'intervista a Radio Vaticana. "E' terribile - aggiunge - pensare fino a che un uomo è capace di spingersi, e di fare un gesto di questo genere. Vuol dire che il cuore degli uomini sta diventando di pietra, perde la propria identità. Vedere quelle immagini significa che il cuore si strappa".

Sul caso interviene anche il ministro della Giustizia Andrea Orlando. "Proviamo a dire ciò che era - scrive su Facebook - un essere umano, una persona. Perché chi lo ha ucciso ha smarrito il senso di queste parole".

LEGGI ANCHE: CLOCHARD BRUCIATO VIVO, UN UOMO FERMATO DALLA POLIZIA

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (10)

  • DIO mio a che punto siamo arrivati. Uccidere un uomo che non fa male a nessuno è un orrore. Il problema è il giudice che gli darà i domiciliari, quando io gli darei la pena di morte.

  • raccapricciante. è evidente che si tratta di un omicidio premeditato, e freddamente portato a termine. Speriamo che il responsabile venga presto assicurato alle patrie galere

  • Prendetelo!!! Chiedo che nessuna attenuante venga data a questo essere.. setacciate la città...trovatelo..Trovarlo non sarà difficile... si è anche lui bruciato!!

  • Avatar anonimo di Ezechiele
    Ezechiele

    Niente di strano che sia un omicidio nato nell'ambito dei clochard....si è pure bruciato ad una gamba questo

  • Povero uomo che fine che ha fatto, chiedo alle forze dell'ordine di dare il massimo per trovare questa bestia, staccate l'intera città ma trovatelo

  • Dalle immagini si vede benissimo che non è un ragazzo, ma una persona matura, credo dai 50 ai 60, per come si muove e di certo abita in zona per aver premeditato questa cosa....un secchio pieno di liquido infiammabile non te lo prepari di certo tanto per....di sicuro o lo conosceva e avevano avuto una qualche discussione o gli nuoceva il fatto che dormisse li....per di più si vede che nell'accendere il fuoco si è bruciato anche lui....io setaccerei tutta la zona o chiederei agli ospedali se hanno avuto qualcuno in pronto soccorso ustionato nelle ore successive all'omicidio.

  • Penso che ci fosse stata la pena di morte in Italia quella belva ci pensava due volte prima di dare fuoco a quel povero Cristo..

    • Avatar anonimo di Ezechiele
      Ezechiele

      Infatti dove c'è la pena di morte omicidi nn ce ne sono.....vedi in alcuni stati dei civilissimi USA

  • Avatar anonimo di Marco Mari
    Marco Mari

    Che cattiveria, che schifo, bruciare vivo un uomo, non ho parole. spero che l'assassino venga preso e rinchiuso in galera a vita

  • Morte orrenda... il disagio sociale di questa città è ai livelli massimi....

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Un anno e un milione di euro per fare rinascere lo Stadio delle Palme: al via i lavori

  • Cronaca

    Litiga per un posteggio e riceve un pugno in faccia: 53enne in coma

  • Cronaca

    Giardinello, trovata un'auto con un cadavere carbonizzato

  • Cronaca

    Imbrattato il murales di Falcone e Borsellino alla Cala, spunta la scritta "Gay" con la vernice

I più letti della settimana

  • Aggredita mentre corre in Favorita: "Voleva trascinarmi tra i cespugli e violentarmi"

  • Morto il boss Salvatore Profeta, per lui alla Guadagna si fermava perfino la Madonna

  • "Da Palermo a Ragusa in 20 minuti": treno superveloce, il primo progetto è in Sicilia

  • "Minchia" diventa luminaria in via Alloro, è polemica: "Quanto è stata pagata?"

  • Ruba Jeep al Villaggio, viene inseguito dai carabinieri e si lancia dall'auto in corsa: preso

  • Tragedia ad Acqua dei Corsari, tocca i fili elettrici e muore folgorato in casa

Torna su
PalermoToday è in caricamento