Cronaca

Zona Oreto: strano viavai in casa, arrestato pusher

Zona Oreto: strano viavai in casa, arrestato pusher

Intervento dei carabinieri in via Giuseppe Amato Pojero: arrestato un uomo di 42 anni, volto noto alle forze dell'ordine, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Trovati 35 grammi di hashish

Rapine violente in casa: anziani nel mirino, due arresti

Rapine violente in casa: anziani nel mirino, due arresti

I carabinieri hanno arrestato due uomini perché sarebbero i componenti di una banda che avrebbe messo a segno alcuni colpi ad Altavilla Milicia, Trabia e Casteldaccia. L'arma da fuoco usata per le rapine era chiamata dagli indagati con l'appellativo "bambino"

Controlli nel centro storico, locali sanzionati e pusher in manette

Controlli nel centro storico, locali sanzionati e pusher in manette

Bilancio corposo al termine di una nottata di verifiche effettute tra piazza Marina, Foro Italico, via Messina Marine e via dell'Orologio. Scovati anche due soggetti destinatari di un ordine di carcerazione. Denunciati in tre per un allaccio abusivo che portava elettricità ad un esercizio commerciale

Bandita, auto finisce giù dal porticciolo: recuperata

Bandita, auto finisce giù dal porticciolo: recuperata

I vigili del fuoco sono dovuti intervenire all'alba dopo la segnalazione di una vettura caduta in acqua. Dalle telefonate nessuno sapeva spiegare se al suo interno ci fosse qualcuno. Sul posto sono intervenuti gli uomini del nucleo sommozzatori

Zen, scoperta centrale della droga sotterranea: un arresto

Zen, scoperta centrale della droga sotterranea: un arresto

L'operazione della polizia è avvenuta in via Agesia di Siracusa. Dopo i controlli ad un pregiudicato, gli agenti sono arrivati in un locale utilizzato come deposito condominiale. Passando per un cunicolo, però, c'era un piccolo laboratorio con 1,5 chili tra hashish e marijuana

Amat, ombre sui lavori del tram: Caminiti si autosospende

Amat, ombre sui lavori del tram: Caminiti si autosospende

Il direttore generale ha inviato una lettera al cda, rinviando ogni chiarimento alla prossima seduta del consiglio. Dall'azienda di via Roccazzo: "Grande senso di responsabilità, riconosciamo i suoi meriti". Alla base, forse, le presunte anomalie sull'imponente opera pubblica