Tribunale sotto shock: si è suicidato il giudice Vincenti

L'ex capo dell'ufficio gip si è lanciato dal balcone di casa, in via Rapisardi. Il magistrato era indagato insieme con il figlio per corruzione e rivelazione di notizie riservate nell'ambito dell'indagine sulla presunta fuga di notizie relativa al caso Zamparini

Via Rapisardi, muore suicida il giudice Vincenti - foto Campolo

L'ex capo dei gip del Tribunale di Palermo Cesare Vincenti si è suicidato lanciandosi dal balcone di casa in via Rapisardi, nella zona di via Sciuti. Magistrato di grandissima esperienza (era andato in pensione di recente) era indagato insieme con il figlio Andrea, avvocato, dalla Procura di Caltanissetta per corruzione e rivelazione di notizie riservate nell'ambito dell'indagine sulla presunta fuga di notizie relativa all'ex patron del Palermo Maurizio Zamparini. Cesare Vincenti aveva 69 anni.

La famiglia: "Era depresso ma l'indagine non c'entra"

La rabbia degli amici: "Isolato dai colleghi..."

Sul posto un'ambulanza, le gazzelle dei carabinieri, gli agenti della Squadra Mobile e i militari dell'esercito. La tragedia si è consumata intorno a mezzogiorno. In via Rapisardi sono poi arrivati anche il questore, Renato Cortese, il procuratore capo della Procura di Palermo Francesco Lo Voi, oltre al medico legale. Cesare Vincenti era andato in pensione da un mese. Era ancora sotto indagine.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Bellolampo: uomo ucciso da una cavalla durante il parto, grave il figlio

  • Incidente a Monreale, scontro frontale tra due auto sulla circonvallazione: un morto

  • Documenti falsi e truffa sulle protesi, bufera all'ospedale Civico: arrestato primario

  • Francesco Benigno in tv: "Mio padre mi legava con le catene, ho dormito dappertutto"

  • Nuova tragedia in sala parto: neonata muore alla clinica Triolo Zancla

  • Finanzieri in una palestra di Cefalù, sequestrate attrezzature per il fitness: "Erano contraffatte"

Torna su
PalermoToday è in caricamento