Appello ai commercianti: "Vi vengono a chiedere il pizzo? Chiamate questo numero, è anonimo"

Matteo Pezzino, presidente di Sos Impresa: "Gli arresti di ieri confermano che l'unica strada per combattere l'usura e l'estorsione è quella della denuncia"

"Sos Impresa/Rete per la legalità - Sicilia", si complimenta per l'operazione “Papillon” condotta dalla Procura di Palermo ed eseguita dal secondo nucleo operativo metropolitano delle Fiamme Gialle di Palermo, basato su prestiti a usura ed estorsioni a danno di decine di commercianti e imprenditori della provincia di Palermo. Un'operazione che ha consentito di ricostruire un giro di affari milionario. L'indagine della guardia di finanza è nata dalla denuncia di un imprenditore che per un prestito di 450 mila euro è stato costretto a restituire in un anno circa un milione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Gli arresti di ieri – afferma Matteo Pezzino, presidente di Sos Impresa – confermano che l'unica strada per combattere l'usura e l'estorsione è quella della denuncia. Il coraggio di una sola vittima ha consentito di svelare un contesto ben più ampio di reati: circa venti gli imprenditori della provincia di Palermo, vittime delle persone appena arrestate, una di queste ultime considerata negli anni passati vicina al mafioso Giovanni Brusca. Adesso ci rivolgiamo a tutte le vittime già individuate dalle forze dell'ordine, affinché collaborino fattivamente.  L’invito è ora rivolto a  chi non ha avuto ancora il coraggio di denunciare, spingendolo a dialogare con noi per trovare il coraggio di farlo con la nostra assistenza. E' attivo il numero di telefono verde 800.900 767 a cui si può chiamare, anche in maniera anonima, per entrare in contatto con SOS Impresa ed essere ascoltati. Promettiamo di essere a fianco di tutti coloro che chiederanno aiuto, prestando gratuitamente assistenza sia per accedere agli importanti benefici previsti dalla legge a favore delle vittime, sia per affrontare il processo penale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

  • Folla senza mascherina al Berlin, scatta chiusura: "Denunciato il titolare"

Torna su
PalermoToday è in caricamento