L’omicidio di Alimena, Antonino Alù lascia il carcere: disposti i domiciliari

Il Riesame ha parzialmente accolto la richiesta degli avvocati del 61enne accusato di aver ucciso il figlio Giuseppe. L'omicidio è maturato al termine dell'ennesima lite, ma questa volta il pensionato sarebbe intervenuto per proteggere le nipoti

I carabinieri davanti all'abitazione degli Alù

Antonino Alù lascia il carcere. La sezione del Riesame del tribunale di Palermo ha parzialmente accolto la richiesta degli avvocati del 61enne (nella foto a destra) accusato di aver ucciso il figlio lo scorso 19 febbraio ad Alimena. Il pensionato ed ex autista dello scuolabus avrebbe strangolato Giuseppe Alù (40 anni) al culmine dell’ennesima violenta lite in casa. Ai funerali, durante l’omelia, il parroco don Pino Cigno ha ammonito la collettività: "Di questa tragedia siamo tutti responsabili".

Il Tribunale ha risposto positivamente all’istanza presentata dai legali Giuseppe Minà e Giuseppe Calabrese, disponendo la detenzione ai domiciliari in attesa del regolare processo. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori, la mattina dell’omicidio Giuseppe Alù era andato al bar per festeggiare la fine della misura cautelare imposta per lui dall’autorità giudiziaria a seguito del suo coinvolgimento nell’operazione antidroga Alibabà.

Antonino Alù-2Il quarantenne sarebbe rientrato a casa alticcio e alla prima occasione avrebbe iniziato ad alzare la voce e a rendersi violento con due delle sue tre figlie. Antonino, stanco dopo aver attraversato anni difficili proprio a causa del loro rapporto conflittuale, lo avrebbe immobilizzato e strangolato con la cinghia dei pantaloni. Subito dopo fu arrestato e condotto al carcere Cavallacci.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sottopasso di via Leonardo da Vinci, morte due persone rimaste intrappolate in auto

  • Violento nubifragio si abbatte su Palermo, strade allagate e città sott'acqua

  • Tragico nubifragio a Palermo, l'Amap: "La bomba d'acqua non era stata preannunciata"

  • Incidente all'Acquapark, giovane batte la testa: ricoverato in gravi condizioni

  • Vendono frutta e verdura con il reddito di cittadinanza in tasca, nei guai 2 fratelli

  • Bomba d'acqua su Palermo, Orlando: "La pioggia più violenta della storia della città"

Torna su
PalermoToday è in caricamento