Ritorna Tancredi, il vino rosso di Contessa Entellina ora "veste" Dolce&Gabbana

Prodotta nella tenuta di Contessa Entellina, dopo un passaggio in barrique e un più lungo affinamento in bottiglia, la speciale tiratura si distingue per l’avvolgente personalità mediterranea tra aromi fruttati, balsamici e speziati

Si chiama come l'omonimo personaggio de Il Gattopardo, è rosso e veste Dolce & Gabbana. Si tratta di "Tancredi", lo storico vino rosso della casa vitivinicola siciliana Donnafugata che si rinnova e indossa la creatività degli stilisti italiani che, da ottobre, firmano un’edizione limitata e numerata della vendemmia 2016. 

Il vino avrà così un packaging che unisce tradizione e modernità. L’oro, il blu e le linee d’ispirazione barocca rimandano al prestigio dell’aristocrazia, mentre il rosso, il verde e le geometrie rievocano i valori rivoluzionari che si affermarono in Sicilia dopo l’Unità d’Italia. Tancredi così va ad arricchire l’offerta di vini nata dalla collaborazione tra Dolce&Gabbana e Donnafugata, dopo Rosa, inedito vino rosato dai profumi fruttati e floreali. L’amore per la tradizione, il rispetto per la terra natia, la cura dei dettagli e l’artigianalità sono i valori che accomunano queste due eccellenze del Made in Italy.

Questo prestigioso rosso viene riproposto in un’edizione limitata della vendemmia 2016 da 8.013 bottiglie. Tancredi è un vino autoctono e internazionale. Nato nel 1990 da un blend innovativo per quegli anni, il Nero d’Avola e il Cabernet Sauvignon, l’edizione limitata di Tancredi, oltre ai vitigni originari, vede anche l’apporto di pregiate uve Tannat.

Prodotta nella tenuta di Contessa Entellina, dopo un passaggio in barrique e un più lungo affinamento in bottiglia, la speciale tiratura si distingue per l’avvolgente personalità mediterranea: gli aromi fruttati, balsamici e speziati rendono questo vino passionale e inconfutabilmente siciliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova ordinanza: Sicilia diventa zona gialla

  • Sicilia in zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 29 novembre

  • L'esito dell'autopsia sul corpo della piccola Marta: "E' stata stroncata da un malore"

  • Covid, Musumeci firma nuova ordinanza: bar e ristoranti aperti dalle 5 alle 18, ok ai negozi nei festivi

  • Coronavirus, divieto di spostamenti tra regioni valido anche per quelle in area gialla

  • Scambio di morti per Covid all'obitorio del Civico, famiglia seppellisce la salma di un altro

Torna su
PalermoToday è in caricamento