rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Politica

Alaimo (M5s): "Imprenditori esteri per Palermo grazie a Zes"

In arrivo fondi per puntare allo sviluppo industriale e imprenditoriale

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

“La priorità del Paese deve essere quella di recuperare il gap tra il Nord e il Sud? Il Meridione deve puntare anche allo sviluppo industriale e imprenditoriale. Da parlamentari siciliani, abbiamo il dovere di continuare a battere su questo punto e convincere il Governo della bontà delle proposte del Movimento 5 Stelle orientate allo sviluppo trasversale di tutto il Paese, insistendo a maggior ragione su quelle regioni che devo ancora mettersi al passo”. Lo dichiara Roberta Alaimo, parlamentare del Movimento 5 Stelle. “Le Zes sono solo uno degli strumenti che adotteremo per aiutare il Mezzogiorno, con specifiche progettualità di internazionalizzazione delle imprese delle regioni meridionali all’interno di appositi PON nel quadro della programmazione dei fondi di coesione 2021- 2027 – dichiara Alaimo – A Palermo, per esempio, la città potrà attrarre investitori esteri dal momento che la Zona Economica Speciale si estenderà sia nei quartieri di Brancaccio, sia in quelli di Partanna-Mondello dove il mare e il turismo rendono unico questo territorio, e dove si può e si deve fare impresa. Proprio in vista di una ripartenza post-Covid, si deve puntare non solo sul turismo e sulla ricchezza culturale di cui il Sud Italia è pieno, ma anche sull’innovazione. Attraverso il Protocollo d’Intesa – spiega Alaimo - intendiamo rafforzare il posizionamento internazionale del tessuto produttivo del Mezzogiorno anche attraverso lo sviluppo di strumenti di finanza agevolata destinati all’internazionalizzazione delle PMI”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alaimo (M5s): "Imprenditori esteri per Palermo grazie a Zes"

PalermoToday è in caricamento