Ztl, Occhipinti (Comitati civici): “Adesso Catania si dimetta”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

"Lo stop alle Ztl è un atto dovuto, ma a questo dovrebbero seguire le dimissioni dell'assessore Giusto Catania. Quanto successo dimostra l'assoluta incapacità a organizzare una macchina che nelle altre città funziona senza problemi. E' l'ennesimo flop di questa amministrazione, troppo concentrata su egocentrismi, idee farlocche e protagonismi da prima donna. Il sindaco e l'assessore ne escono con le ossa rotte: la testardaggine non paga mai quando si amministra la cosa pubblica, senza tenere conto delle esigenze dei cittadini. Chiedono al Comune di ascoltare le esigenze di una città in ginocchio e di un centro storico ormai al collasso. Adesso è necessario un confronto con cittadini e consiglio comunale per rivedere la Ztl". Lo dice il capogruppo di Comitati Civici al consiglio comunale di Palermo Filippo Occhipinti.

Torna su
PalermoToday è in caricamento