Sabato, 12 Giugno 2021
Elezioni comunali 2012

Sindaco, esponenti Idv “lanciano” Giambrone candidato

Due consiglieri provinciali invitano il proprio segretario regionale a scendere in campo nella corsa a primo cittadino. Il senatore si dice orgoglioso e pronto a valutare ogni decisione del suo partito

Fabio Giambrone (IdV)

Il ventaglio dei possibili candidati alle primarie del centrosinistra si arricchisce di un nuovo, autorevole, nome: quello di Fabio Giambrone, senatore e segretario regionale dell’Italia dei valori in Sicilia. In una nota diffusa ieri in serata, due consigliere provinciali dell’Idv, Giusi Scafidi e Luisa La Colla, hanno chiesto “la disponibilità a candidarsi alle primarie al segretario regionale Fabio Giambrone, sia perché è stato uno dei protagonisti di una straordinaria e felice stagione vissuta da Palermo e dai palermitani, sia per il suo ruolo di parlamentare svolto in modo serio e produttivo anche per il riscatto morale, economico e sociale della Sicilia e della nostra città”. L’ipotesi Giambrone viene presentata dai due esponenti provinciali “allo scopo di arricchire ulteriormente la rosa delle candidature,  accanto alla disponibilità di Leoluca Orlando, sindaco della indimenticabile Primavera a Palermo, e a quelle possibili o confermate di Rita Borsellino, Davide Faraone, Fabrizio Ferrandelli e Nadia Spallitta”.

In attesa di vedere quali saranno gli sviluppi che porteranno alle candidature ufficiali alle primarie, Giambrone si è detto  “orgoglioso” per la proposta avanzata da alcuni esponenti del suo partito, prestando attenzione a non confondere questo riconoscimento con una  candidatura definitiva, tenendo presente però che“ “il senso di responsabilità verso il ruolo che ricopro - ha detto il senatore - e nel rispetto dello strumento decocratico che rappresentano le primarie, mi trovano pronto, se il mio partito me lo chiede, a scendere in campo candidandomi alle primarie per amministrare il futuro della città di Palermo". E a proposito di futuro, Giambrone ha sottolineato che oltre a un percorso nuovo e dinamico, a questa città servano "una nuova classe dirigente ma anche dell'esperienza per affrontare le proprie complessità. Italia dei valori e le forze più innovative e progressiste della città - conclude Giambrone - dovranno assumersi la responsabilità di questa sfida importante, ricordandosi sempre che in gioco non c'è una poltrona di sindaco, ma il futuro e la speranza di tutti i palermitani".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco, esponenti Idv “lanciano” Giambrone candidato

PalermoToday è in caricamento